Perchè questo Perugia crolla nella ripresa? Sarebbe secondo con i punteggi dei primi tempi...

28.11.2023 10:47 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Perchè questo Perugia crolla nella ripresa? Sarebbe secondo con i punteggi dei primi tempi...

Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che che c’è un Grifo che vola, ed è quello del primo tempo, ed un Grifo che cede, quello della ripresa. I biancorossi di Baldini, se le partite finissero dopo quarantacinque minuti, avrebbero 31 punti, il secondo posto, a tre punti dalla prima, il Cesena con 34. Al termine degli incontri diventano dieci i punti di distacco, anche con la Torres (che nel primo tempo arranca con 20 punti). La classifica parziale premia il Grifo, grazie alle reti fatte e subite. Il Perugia, fino ad ora, ha perso tanti punti nella ripresa: sono dodici le reti segnate nel primo tempo e appena quattro quelle subite, mentre cambia completamente lo scenario quando si guarda alla ripresa con sei realizzate e sette invece subite. Impressionante la differenza con la Torres che nel primo tempo ha segnato fino ad ora appena quattro reti, sedici invece nella seconda parte del match. Che cosa succede ai biancorossi nel secondo tempo? La condizione fisica non sembra essere un problema, visto che delle poche reti segnate nella prima parte, tre sono arrivate nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Il problema è che un gol non sempre può bastare. Anzi, difficilmente basta: lo dicono i cinque (su otto totali) pareggi per 1-1. Nel dettaglio, il Perugia parte forte: nelle quindici giornate di campionato, nella prima mezzora ha segnato sei gol e ne ha subito uno. Tante reti nell’ultimo quarto d’ora: sei contro le tre subite. Numeri da primi posti in graduatoria. Nella ripresa, subito dopo l’intervallo, i numeri si fanno negativi. Non si parla neppure di cambi, perché il peggio il Perugia lo ha mostrato nel primo quarto d’ora della ripresa, al rientro dagli spogliatoi i biancorossi hanno subito quattro gol nei primi quindici minuti (due quelli realizzati). Nella fase centrale della ripresa c’è poca vita, con una rete fatta e due incassate. Meglio, come si diceva, nella fase di pressione finale con 3 gol fatti e uno subito. Sono numeri che portano comunque a una riflessione.