La frazione di Ripa sconvolta per il suicidio del 14enne: parlano i coetanei della sua scuola perugina

15.01.2021 12:06 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
La frazione di Ripa sconvolta per il suicidio del 14enne: parlano i coetanei della sua scuola perugina

Una notizia che ha sconvolto e che alimenta tanto dolore ovunque. Soprattutto nella popolosa frazione perugina di Ripa, dove un ragazzo di appena 14 anni si è tolto la vita all’interno della propria abitazione nel pomeriggio dell'altro ieri. A fare la tragica scoperta sono stati i genitori, che hanno subito avvertito i vicini, che si sono prestati per il primo sostegno morale e per il da farsi. Non ci sono motivi che possono giustificare un fatto del genere, anche se alla base sembra  vi sia questo momento particolare legato alle restrizioni della libertà personale per contrastare i contagi da Covid. Una situazione che va ad influire sulla psiche dei più deboli, sia giovani ed adulti. Sull'episodio sono state avviate le indagini condotte dalla polizia di Stato, coordinate dai pubblici ministeri Rossi, Montelone e Formisano. In queste ore verrà disposta l’eventuale autopsia sulla salma del giovanissimo. I rappresentanti del Liceo Classico "Mariotti" frequentato dal ragazzo attraverso un post hanno scritto questo. «Riteniamo sia giusto e doveroso informarvi del fatto che uno studente della nostra scuola si è tolto la vita. Noi rappresentanti ci teniamo ad esprimere la nostra totale solidarietà nei confronti dei compagni di classe, come di tutti gli altri studenti. Essendo il dolore collettivo, noi, in qualità non tanto di rappresentanti quanto di persone e studenti, vogliamo assicurarvi il nostro completo supporto qualora qualcuno ne avesse bisogno. Sentiamoci tutti liberi di aprirci al confronto. Vi ricordiamo che non siete soli nella difficoltà di questo periodo. Ora più di prima siamo ostinati a mobilitarci per l’attivazione di uno sportello psicologico e a cercare di rendere l’ambiente scolastico il più sereno possibile».