Da domani l'Umbria torna "gialla", ma le scuole riaprono il 25 gennaio

10.01.2021 10:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Da domani l'Umbria torna "gialla", ma le scuole riaprono il 25 gennaio

L’Umbria da domani torna in fascia gialla, ma nonostante ciò gli studenti delle scuole superiori torneranno in classe (al 50%) solo lunedì 25 gennaio, sempre che non ci siano ulteriori restrizioni. La Regione ieri ha prolungato infatti di altri 20 giorni la didattica a distanza per gli oltre 39mila ragazzi da 14 a 19 anni che frequentano i 44 istituti umbri. La Regione, applicando il concetto di massima precauzione, ha prorogato infatti la didattica esclusivamente a distanza per le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, sino a sabato 23 gennaio prossimo (compreso). Proprio Palazzo Donini, in una nota trasmessa a metà pomeriggio, ha spiegato che la decisione è stata presa con una ordinanza in base ai dati epidemiologici e al parere del Comitato tecnico scientifico regionale. E proprio per far sì che i ragazzi rientrino in classe al più presto e possano restarci fino alla fine dell’anno, la Regione sta perfezionando anche un protocollo con le farmacie pubbliche e private, nonché con la Croce Rossa, per permettere uno screening volontario degli studenti e del personale scolastico (che era già stato sottoposto alla misura la scorsa estate) delle scuole superiori. Screening reso possibile grazie al recupero di risorse europee «Fse» per un milione di euro su iniziativa dell’assessorato al bilancio e all’istruzione la cui delega è in mano a Paola Agabiti. Sempre Palazzo Donini precisa che per ciò che concerne la didattica a distanza, resterà salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata. Molte scuole infatti in questi mesi hanno consentito ad alcuni alunni a rotazione di fare lezione in classe proprio per l’importante relazione con i compagni di classe più in difficoltà. Queste disposizioni si applicano anche agli studenti iscritti per l’anno formativo 2020/2021 ai corsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) nelle Agenzie formative e gli Istituti professionali statali in regime di sussidiarietà. L’Umbria quindi (che oggi è in fascia arancione come il resto del Paese) sarà «gialla» almeno fino a venerdì 15.