"Se penso che un anno fa c'era chi preferiva il torrone al bacio, oggi sorrido..."

23.09.2021 09:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Se penso che un anno fa c'era chi preferiva il torrone al bacio, oggi sorrido..."

La disamina sulla vittoria del Perugia a Cremona da parte dell'opinionista Stefano De Francesco. "Dopo la parziale battuta di arresto nella partita contro il Cosenza, avevo invitato a non buttare via il bambino con l’acqua sporca. Parlando prima della partita di Cremona, con alcuni amici, giustamente preoccupati per la difficoltà della partita, avevo detto che il Perugia può fare di tutto nel bene e nel male, perché è una squadra in costruzione ed ha un atteggiamento molto spregiudicato. Contro i lombardi è successo proprio questo. Passati i primi minuti in cui la Cremonese ci aveva messo in difficoltà il Perugia ha cominciato a venire fuori dal guscio, dilagando negli spazi che i grigiorossi ci lasciavano e portandosi meritatamente sul doppio vantaggio. Neppure l’espulsione di Zanandrea per un doppio giallo, con il secondo intervento davvero ingenuo, ha rimesso la Cremonese in careggiata. Nel finale un sontuoso Kouan ha messo la firma per un risultato che non molti avrebbero pronosticato alla vigilia. Parlando dei singoli non si può non partire dall’allenatore. Ho detto che Massimiliano Alvini mi piace e lo ribadisco. Vede quello che non era andato con il Cosenza e rimescola le carte, cambiando difesa, esterni e reparto offensivo, confermando il solo triangolo di centrocampo. Chichizola si fa trovare sempre pronto, dando sicurezza all’intero reparto. Il solito gigantesco Angella guida la difesa, con un ottimo Curado e uno Zanandrea troppo irruento. Resta da capire il metro dell’arbitro che espelle Il difensore perugino ma grazia un nervoso ed inconcludente Vido per una violenta manata ad Angellone. Bene il centrocampo, Burrai e Segre in crescita e Kouan che dopo avere fatto la maratona di New York, correndo in lungo ed in largo per novanta minuti, chiude di fatto la partita, con una rete fantastica. Bene anche gli esterni Lisi e Ferrarini, così come Falzerano che entra e dopo avere lottato con la sciabola in difesa, estrae di colpo il fioretto e ricama un assist perfetto per la terza rete dei Grifoni. Le punte Matos e De Luca sono un po’ sacrificate dal nostro atteggiamento tattico ma si riprenderanno magari già da domenica contro l’Alessandria. Se penso che un anno fa c’era chi preferiva il torrone al bacio, mi viene da sorridere. Un ultima notazione ma non meno importante, la nord sta entrando in clima campionato. A Cremona si sentivano solo loro…. OSTINATAMENTE A.C.PERUGIA"