La storica Boxe Spoleto senza una palestra dove allenarsi: come fare?

12.07.2020 10:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
La storica Boxe Spoleto senza una palestra dove allenarsi: come fare?

Da circa 10 mesi la Boxe Spoleto -scrive Daniele Minni, voce autorevole ed attenta della città - è senza una palestra per gli allenamenti ed il Maestro Burli ha pensato di ovviare al problema presentando al comune un progetto per gestire l’ex bocciodromo. La Boxe Spoleto è una della società sportive più importanti della città e, oltre a vari titoli nazionali, vanta addirittura una partecipazione olimpica con il compianto pugile spoletino Noè Cruciani. Di recente il Maestro Burli è divenuto uno degli uomini più importanti al mondo nel settore della chessboxing, portando l’atleta Sergio Leveque alla conquista del titolo mondiale. Ed è proprio da questa affascinante disciplina, che fonde scacchi e pugilato, che nasce l’idea del progetto «Genti e generazioni». Nella stessa sede infatti oltre al ring per gli allenamenti del pugilato, nascerebbe anche una sala ricreativa per giocare a scacchi o addirittura a carte. Nello stesso luogo inoltre sarebbero ospitate anche altre discipline sportive come, ad esempio, il tennistavolo. Il progetto però non ha convinto l’amministrazione che ha deciso di assegnare la gestione del bocciodromo attraverso un bando pubblico. «L’insensibilità della Amministrazione comunale di Spoleto nega il bocciodromo del Chico Mendez alla Boxe Spoleto! La storia, i risultati, le vittorie riportate in tutto il mondo, l’aver permesso anche ai meno fortunati di noi di avvicinarsi alla nobile arte del pugilato, non sono contati niente per avere le concessione di un locale da adibire a palestra».