La crescita del nuovo Perugia nel ritiro di Pieve Santo Stefano

20.07.2021 15:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
La crescita del nuovo Perugia nel ritiro di Pieve Santo Stefano

Scrive Domenico Cantarini sul Corriere dell'Umbria che a un mese dallo start della Serie B con l’open day del 20 agosto (martedì 24 luglio il sorteggio del calendario) il Perugia ha una sua struttura tecnica e, dalla prima uscita nella sede del ritiro di Pieve Santo Stefano (8 i gol rifilati al Sulpizia), arrivano alcuni spunti sul nuovo disegno biancorosso. La vittoria del campionato di C ha lasciato in eredità un organico corposo ma da restaurare e adattare al salto, il mercato è entrato subito nel vivo con i 7 squilli già operati e in mano al tecnico Alvini c’è una creatura plasmabile sul 3-4-1-2. La priorità del diesse Giannitti è stata di fornire una base per lavorare sui nuovi concetti, partendo dalla fase difensiva. Da qui le operazioni per creare l’ossatura del pacchetto arretrato titolare a cominciare da Chichizola, portiere con qualità ed esperienza per il gioco con i piedi. Curado e Dell’Orco hanno portato a 4 gli elementi di ruolo per i 3 posti del pacchetto (con Sgarbi e Angella): determinante sarà il ruolo dell’ex Sassuolo come centrale con licenza di sganciarsi, da manuale del calcio “gasperiniano”, anche per spingere sulla corsia l’altro acquisto Lisi. Dalla prima sgambata è emerso come il tecnico di Fucecchio voglia puntare su Kouan per la trequarti. L’ivoriano garantisce l’aggressività per il recupero palla alto che vuole Alvini così da ribaltare l’azione e sfruttare gli attaccanti in campo aperto. A questo si aggiunge il “vizio” del gol, costruito proprio da trequartista sui campi dilettantistici, e il dinamismo per ripiegare sulla mediana. In questa fase di costruzione è poi l’altro volto nuovo Gyabuaa l’alternativa tutta da scoprire che può agire sulla trequarti. Oggi (ore 17) nuove verifiche nel secondo test contro la Virtus Sangiustino (Promozione). Al “Capaccini” ingresso consentito fino a 300 spettatori (costo del biglietto 10 euro).