L'Italia è di nuovo (quasi) ferma! Il nuovo Decreto per contrastare il diffondersi del Covid genera rabbia e sconcerto

25.10.2020 15:39 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
L'Italia è di nuovo (quasi) ferma! Il nuovo Decreto per contrastare il diffondersi del Covid genera rabbia e sconcerto

Nella notte il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm con le misure urgenti anti Covid: entra in vigore lunedì 26 ottobre e resta valido fino al 24 novembre. Le novità in estrema sintesi elencate qui sotto:

- fissata alle 18 la chiusura dei locali pubblici. La domenica e i giorni festivi bar e ristoranti possono rimanere aperti sino alle 18.

- la scuola: «L’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a volgersi in presenza (...), le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica (...) incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari almeno al 75 per cento delle attività»

- gli spostamenti tra Regioni restano liberi

- i trasporti pubblici: «È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute»

- le piscine e le palestre vengono chiuse

- sospese le attività anche di cinema e teatri