Il nuovo Perugia pronto per la prima amichevole stagionale: le nuove idee di Fabio Caserta

11.09.2020 15:01 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Il nuovo Perugia pronto per la prima amichevole stagionale: le nuove idee di Fabio Caserta

La stagione prenderà il via, salvo colpi di scena inattesi stando alle dichiarazioni di Francesco Ghirelli, tra sedici giorni. I biancorossi - si legge su La Nazione - sono in ritiro a Cascia, e ci resteranno ancora una settimana. Nel ritiro biancorosso è presente anche il direttore sportivo Giannitti che ha raggiunto il gruppo nella giornata di ieri. Prime giornate di allenamento anche per Salvatore Burrai, fresco di firma con la nuova squadra. Caserta sta lavorando sul gruppo in vista della partenza della stagione, ma certo è che il tecnico ha messo in conto che la rosa potrà subire variazioni se arriveranno offerte per i calciatori reduci dalla stagione scorsa e con contratti sicuramente sproporzionati per la categoria. Intanto, in attesa di sviluppi, il tecnico lavora con la rosa a disposizione, con doppie sedute di allenamento tutti i giorni. Domani sarà l’occasione per vedere all’opera la squadra dopo le prime giornate di lavoro insieme: i biancorossi saranno impegnati in un allenamento congiunto (con fischio di inizio alle 16) con la Fermana, formazione che milita in serie C e che conta in rosa Marco Comotto (capitano dei gialloblù), fratello del direttore generale del Grifo, Gianluca. L’allenamento sarà a porte chiuse con ammessi solo i gruppi-squadra delle rispettive società. Quale sarà il «primo» Perugia della stagione? C’è curiosità e attesa nel conoscere le prime scelte che saranno compiute da Fabio Caserta per questa primo esame della nuova stagione. L’allenatore ex Juve Stabia dovrebbe impostare la squadra con la difesa a quattro, poi nella stagione scorsa il tecnico ha spesso sposato il centrocampo a tre, variando invece l’attacco, dal tridente, al trequartista con le due punte e anche con due suggeritori alle spalle di una sola punta. Intanto c’è attesa per quanto riguarda i rientri in gruppo di Falzerano e Nzita, fermati dalla positività al covid.