Quale Perugia in campo domani contro la Juve Next Gen? Formisano avanti a tutta!

24.02.2024 14:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Quale Perugia in campo domani contro la Juve Next Gen? Formisano avanti a tutta!

Scruve Francesca Mencacci su La Nazione che tre vittorie e un pareggio al «Curi» nel 2024 con Formisano in panchina. Una striscia positiva, arricchita da ben sette gol, con appena uno incassato. I biancorossi hanno un cammino importante di fronte ai tifosi di casa e il calendario adesso propone due sfide consecutive al Curi. Domani il Perugia sfiderà la Juventus Next gen, sei giorni dopo a Pian di Massiano arriverà la Recanatese. Alessandro Formisano stavolta ha avuto una settimana per lavorare con la squadra, anche se ancora in emergenza. Già dalla prossima settimana l’allenatore potrà raccogliere i frutti della lunga attesa, con alcuni giocatori attesi finalmente in gruppo. Per questo match, invece, il tecnico del Perugia deve fare i conti con un’altra assenza, non preventivata nei giorni scorsi, quella di Ricci che darà forfait perché non al meglio della condizione. Nella seduta di ieri ha avuto un problemino anche Polizzi che però oggi, nella seduta di rifinitura, sarà valutato. Formisano lavora sulla squadra da proporre contro i giovani bianconeri che in questo girone di ritorno hanno marciato ad un passo da primi posti in graduatoria. Viste le numerose assenze in tutti i reparti, con Kouan squalificato, Formisano deve decidere se optare per Giunti insieme a Iannoni e Torrasi o se inserire Matos alle spalle della coppia d’attacco. Due soluzioni che potrebbero comunque essere adottate entrambe nel corso della gara. L’idea del trequartista magari potrebbe prendere corpo in corsa. Passo indietro: in difesa, in avvio, non ci saranno stravolgimenti con Mezzoni, Lewis e Dell’Orco. Anche sulle fasce non sono previste novità, Paz e Lisi, al centro del reparto spazio a Iannoni e Torrasi. Poi Giunti o Matos, con Sylla e Seghetti in attacco. Rispetto alle ultime sfide torna a disposizione Bartolomei che dovrebbe però partire dalla panchina.