Quello di Eccellenza in Umbria sarà un vero campionato: evitati i due gironi da nove squadre

16.10.2020 15:50 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Quello di Eccellenza in Umbria sarà un vero campionato: evitati i due gironi da nove squadre

Il campionato di Eccellenza 2020-2021 prenderà il via domenica prossima, 18 ottobre, alle 15. Tutto come scritto nel calendario pubblicato la scorsa settimana. La petizione, firmata alla fine da 10 società di Eccellenza su 18, che chiedevano il cambio di format, non è stata accolta dal Cru.
In serata così la pubblicazione del Comunicato Ufficiale, con il  programma delle gare di domenica che sancisce, di fatto, l’ufficialità del via del campionato in girone unico a 18 squadre. Si parte domenica 18, si finisce domenica 16 maggio con 7 turni infrasettimanali e una sola domenica di sosta (il 27 dicembre), visto che domenica 3 gennaio si giocherà l’ultima sfida del secondo turno di Coppa. Non ci saranno playoff, la prima classificata sarà promossa in serie D, la seconda classificata accederà direttamente ai playoff nazionali, 4 retrocessioni in Promozione con zero retrocessioni dalla serie D. L'ultima classificata retrocede, playout dalla penultima alla quintultima.

Eccellenzacalcio, a forma di Nicola Agostini, raccnta la cronistoria di una situazione che ha fatto parlare l'Italia. Una vicenda che, salvo ulteriori sorprese, ha trovato il suo epilogo a tre giorni dal via del campionato. Nella mattinata di lunedì 21 settembre il presidente del Cru Luigi Repace aveva chiesto una prima votazione alle società di Eccellenza che, a maggioranza avevano scelto il format a 18. Nel pomeriggio era seguita una videoconferenza durante la quale i presidenti di Eccellenza avevano invece scelto (10 contro 8) il format in 2 gironi da 9 squadre.
Decisione annunciata salvo poi, il giorno successivo, martedì 22 settembre. tornare indietro optando per un format a 18.
Lunedì scorso, 12 ottobre, nuova videoconferenza con i 18 presidenti, per fare il punto della situazione, con alcuni che hanno espresso perplessità su un campionato articolato in 34 giornate in piena pandemia.
Subito dopo alcune società di Eccellenza hanno scritto una petizione per chiedere la revisione del format. Petizione arrivata oggi sul tavolo del Cru sottoscritta da 10 società. Troppo poche secondo il presidente Repace che non ha modificato il calendario già pubblicato la scorsa settimana.
Nella giornata odierna anche i capitani delle varie squadre hanno avuto contatti telefonici palesando la loro preoccupazione per un calendario così fitto di impegni, alla luce dell'innalzamento dei contagi.
Le 10 società che avrebbero voluto la revisione del format sono Assisi Subasio, Branca Castiglione del Lago, Ducato, Gualdo Casacastalda, Lama, Narnese, Nestor, Orvietana e Pontevalleceppi.
Le 8 società rimaste invece ferme sul format a girone unico a 18 sono Angelana, Bastia, Castel del Piano, Ellera, Massa Martana, Olympia Thyrus, San Sisto e Sansepolcro.

Queste le gare della prima giornata, in programma domenica prossima, con fischio di inizio alle ore 15.
Angelana-Massa Martana
Assisi Subasio-Pontevalleceppi
Bastia-Nestor
Branca-Narnese
C. Piano-Ol. Thyrus
Ducato-Ellera
Orvietana-Lama
S. Sisto-Cast. Lago
V.A. Sansepolcro-Gualdo Casacastalda