"Per me il Frosinone in Serie B è il top che potevo avere": parla Alessandro Nesta

19.06.2019 15:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
"Per me il Frosinone in Serie B è il top che potevo avere": parla Alessandro Nesta

Conferenza stampa di Alessandro Nesta a Frosinone. “Innanzitutto il Frosinone viene da una retrocessione, l’obiettivo è ricreare grande entusiasmo, e far sì che  la gente sia orgogliosa di quello che faremo perché qui la  è società top. Alla fine del mercato vedremo, so che qui gli obiettivi sono sempre alti e ho una bella responsabilità.  

Ho preso un po’ da tutti, Zeman a 17 anni mi prese e da terzino mi trasformo centrale. Ma non si può copiare nessuno, Ancelotti nella gestione è stato top al mondo. Se i giocatori ti vanno contro non c’è tattica che tenga: la squadra si deve buttare nel fuoco per te anche nei momenti difficili.

Adesso vedremo il mercato , anche dei giocatori che rimarranno: preferisco giocare a quattro , l’anno scorso abbiamo provato diverse soluzioni ma eravamo piatti, poi abbiamo trovato Verre: il 4-3-1-2 e un modulo in cui mi trovo comodo. Ma bisogna avere mentalità, avere un atteggiamento costante durante la settimana. Sono un allenatore giovane e mi ricordo come ragionano i calciatori e ogni tanto bisogna lasciarli liberi.

Quando andrò via da Frosinone? : ho avuto due esperienze e mi piacerebbe che la gente quando andrò via, spero il più tardi possibile, sia dispiaciuta, significa che hai fatto tutto quello che dovevi fare 

A Miami vivevo in una città bellissima con una bellissima famiglia, ma mi mancava il calcio e sono andato fuori di testa, è il motivo per cui molti ex giocatori continuano ad allenare .

Io e il mio staff abbiamo avauto coraggio, abbiamo giocato con due 99, poi un 2001, mezzali giovanissime: ci sono gerarchie che un gruppo deve avere, però chi fa  vedere qualcosa di importante gioca.

Perché il Frosinone? Mi ha voluto, è il top di quello che potevo avere in questa fase della mia carriera.
Verre? L’anno scorso mi ha salvato la vita, è della Samp e non so cosa vorrà fare, insieme sceglieremo anche in base alle dinamiche di mercato e lavoreremo per poter fare un grande campionato.

Lo staff è quello di Perugia: porto Rubinacci, Vaccariello, Girini e Lo Monaco e Benvenuto ai portieri.