«Non sarò io a decidere ma in B meglio qui che altrove, perché... Perugia è Perugia»

17.05.2021 10:12 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
«Non sarò io a decidere ma in B meglio qui che altrove, perché... Perugia è Perugia»

Salvatore Elia non si tirerebbe indietro di fronte a un nuovo anno con la maglia biancorossa che gli ha regalato tante soddisfazioni. Lui, invece, le ha regalate ai tifosi che lo hanno votato ben otto volte in questa stagione come il migliore in campo. In occasione della premiazione del Miglior Grifone, l’attaccante del Grifo, come scrive Francesca Mencacci su La Nazione, racconta le sue emozioni, va cauto sul futuro anche se «Perugia è Perugia». Certo è che la società farà il suo tentativo per trattenerlo, forte anche dei buoni rapporti con l’Atalanta. «Non dipenderà solo da me _ spiega il giocatore _Dovranno parlare la società e il mio procuratore. Prima pensiamo al derby di sabato e poi penseremo al mercato». Ma qual è la volontà di Elia? «Non sarò io a decidere ma se dovessi rimanere in B meglio qua che altrove, perché Perugia è Perugia». La vittoria del Trofeo, con i tifosi lontani è una soddisfazione. «Sono contento che le persone mi abbiano votato da casa. Dispiace a tutti che non ci siano stati i tifosi, speriamo che nella prossima stagione possano tornare sugli spalti». I tifosi li ha conosciuti alla vigilia della gara più importante dell’anno, prima della partenza per Salò. «Ero già carichissimo _ continua Elia _ loro mi hanno dato una spinta in più. Io mi pongo sempre degli obiettivi e do sempre il cento per cento. La loro presenza mi ha dato qualcosa in più». Sabato la Supercoppa, il derby con la Ternana. «Non vediamo l’ora di giocare questo derby, ci dispiace che non ci siano i tifosi, ma noi siamo carichi e pronti». Caserta-Elia, un binomio che funziona. «Il mister mi ha dato tanto, da tre anni sono con lui, ogni anno mi ha dato qualcosa, sono molto felice di averlo seguito, soprattutto in questa stagione». Per Caserta, Elia è il jolly prezioso. «Qual è il mio ruolo? Quest’anno non lo so _ sorride Elia _ so solo che sono un esterno ma posso adattarmi in tanti ruoli e sono felice di riuscirci». La rete di Salò che ha regalato la B. «Tutti hanno sognato di segnare in una gara così importante, sono felice di averlo fatto io».