Ma che bravi questi ragazzi! Si sono messi in testa di raccogliere i rifiuti in giro per le città: 174 kg in un giorno!

19.09.2020 16:29 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Ma che bravi questi ragazzi! Si sono messi in testa di raccogliere i rifiuti in giro per le città: 174 kg in un giorno!

Si plaude all’ultima iniziativa dell’Associazione Plastic Free, che ha portato, nella frazione di San Mariano, alla raccolta ed alla conseguente liberazione dell’ambiente, da 174 kg di rifiuti. Si tratta della seconda iniziativa dell’organismo nazionale la cui anima corcianese è la giovane Stella Blancardi. “Una cifra importante – sottolinea - per me che facevo fino poco tempo fa piccole raccolte da sola. Ora posso dire che è solo l'inizio. Le tante adesioni e l'interesse dei passanti mi fa pensare che saremo sempre di più! Solo nell’ultimo week end di raccolte Plastic Free, tramite i suoi referenti, è riuscita a rimuovere oltre 100.000 kili di rifiuti. Un bel respiro per la nostra terra – prosegue Stella -. In particolare oltre che la raccolta l'obbiettivo è sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, che non solo inquina, ma soprattutto uccide. Sono tante le vittime inconsapevoli della plastica, per questo non facciamoci sfuggire neanche il più piccolo pezzettino”. Tanto entusiasmo è coinvolgente per lo stesso assessore Caponi che prosegue “l'amministrazione comunale tutta non può che ringraziare sentitamente Stella e tutta l'organizzazione di Palstic Free, tutti insieme possiamo fare la differenza!" Presto, sottolinea la coordinatrice del gruppo, usciranno altre date per effettuare le raccolte di rifiuti, ma occorre tenere sempre a mente alcune regole fondamentali. “Cerchiamo di evitare gli imballaggi in plastica e utilizziamo quelli in tessuto o simili – dice ancora Stella - non scegliamo l'acqua del supermercato, i bancali vengono lasciati giorni sotto al sole, quella plastica rilascia un sacco di sostanze nocive nell' acqua che poi beviamo! A Corciano ci sono le colonette per l'acqua potabile dove riempire le nostre bottiglie di vetro! Tutta la plastica inutile accumulata – conclude – presto sarà solo un ricordo. Ce la faremo!”