La Primavera del Perugia rimontata sul pareggio dal Frosinone

28.11.2021 09:19 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
La Primavera del Perugia rimontata sul pareggio dal Frosinone

PERUGIA: Megyeri, Boli, Menci, Grassi, Mussi, Baldi, Mabille (20’ st Capogna), Fabri, Seghetti, Bevilacqua (8’ st Giunti - 42’ st Henin), Angelini (42’ st Elefante). A disp.: Zizzania, Cicioni, Paladino, Lo Giudice, Maisto, Del Prete. All.: Alessandro V. Formisano.

FROSINONE: Palmisani, Rosati, Benacquista, Bruno, Maestrelli, Bracaglia, Cangianiello, Milazzo (10’ st Di Palma), Selvini (10’ st Stampete), Favale, Jirillo (10’ st Pittaccio). A disp.: Vilardi, Potenziali, Caravillani, Tonye, Piacentini, Barzanti. All.: Giorgio Gorgone.

ARBITRO: Abdoulaye Diop di Treviglio (Politi – Cleopazzo)

RETI: 23’ pt Mussi, 6’ st Seghetti, 24’ st Bracaglia (F), 27’ st (rig.) Favale (F)

NOTE: ammoniti Maestrelli, Fabri, Bevilacqua, Boli e Capogna. Espulsi al 35’ st Maestrelli (F) per doppia ammonizione e al 44’ st Bevilacqua (P) dalla panchina.

Partita stregata per il Perugia di mister Formisano che deve accontentarsi di un punto contro il blasonato Frosinone nel big match della decima giornata. Alla fine ne esce un bel match anche se nel finale i biancorossi hanno una grandissima occasione con la palla che danza sulla linea di porta senza essere buttata dentro.

Partita molto fisica su un campo pesante ma il Grifo prova comunque a giocare il suo calcio tanto che al 23’ si porta avanti con un bel gol di Mussi. A inizio ripresa a insistere sono ancora i padroni di casa che dopo pochi minuti trovano il raddoppio con una giocata di Bevilacqua che pesca Seghetti in area per il tap-in vincente. I biancorossi attaccano e cercano anche il terzo gol che metterebbe al sicuro l’incontro ma a metà ripresa l’uno-due micidiale dei ciociari riporta in parità la gara prima con il colpo di testa di Bracaglia e poi con il rigore di Favale. Poco prima dei gol infortunio per Mabille che esce in barella (condizioni da valutare).

Il Frosinone rimane in dieci e il Perugia tenta l’assalto finale ma all’ultimo secondo di gioco il pallone del possibile 3-2 non termina in rete in un clamoroso batti e ribatti sulla linea di porta nel quale gli ospiti si salvano in extremis. Un punto che sta un po’ stretto ai biancorossi in una vera e propria battaglia disputata all’antistadio. Da segnalare l'esordio in Primavera da sottoquota per Giovanni Giunti, classe 2005.

In classifica Perugia che sale a quota 16, dietro a Lazio, Cesena e Frosinone.

PROSSIMO TURNO: Pisa-Perugia, sabato 4 dicembre