Domenica 7 aprile un'opera di Silvio Craia ai vincitori della "ChocoRun", la gara podistica in programma a Perugia

05.04.2024 00:11 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Domenica 7 aprile un'opera di Silvio Craia ai vincitori della "ChocoRun", la gara podistica in programma a Perugia

(a questo LINK altro articolo) Andrà anche un'opera dall'artista Silvio Craia ai vincitori della "ChocoRun", già "5000 di Perugia", gara podistica in programma domenica 7 aprile a Sant'Andrea delle Fratte con inizio alle 10.45 (circa). L'occasione per far sposare l'arte con lo sport. La manifestazione è valida anche come seconda prova del campionato umbro Endas ed è abbinata alla nona edizione del "Trofeo Circolo Dipendenti Perugina" riservato alle categorie giovanili. L'abbinamento è stato possibile grazie a Luca Filipponi, che da sempre sostiene questa gara con il suo ""Spoleto Festival Art". Craia è nato a Corridonia il 28 febbraio 1937 ed è ritenuto uno degli artisti più significativi della ricerca astratta delle Marche nel dopoguerra, svolgendo una intensa attività espositiva a cominciare dagli anni 50. Nel 1955 inizia a partecipare a mostre e premi. Nel 1963 espone nel Museo civico di Macerata se nel 1969 al Palazzo dei Diamanti di afferrata. Negli anni sessanta si dedica alla sperimentazione all’interno del linguaggio pittorico, servendosi di vari mezzi, dalla parola scritta al colore, producendo, insieme a Emilio Villa e Giorgio Cegna, la serie “Idrologie”sfere in plexiglas all’interno delle quali sono inserite altre sfere soprascritte, carta, acqua, a cui alterna l’attività più strettamente pittorica. Le Idrologie ed altre sue opere possono essere definite “invenzioni d’arte”. L’artista gioca molto sull’invenzione, sulla creazione utilizzando la parola e la poesia visiva per raggiungere un concetto di arte totale. Partecipa alla mostra “Emilio Villa” a Reggio Emilia con i più grandi artisti dell’arte contemporanea. Nel 2011 realizza un’esposizione a Monte Vidon Corrado con il titolo ” la fine del fuoco” . Il nuovo fuoco di Craia sulla scia dell’antico rogo di “Osvaldo Licini” E’ invitato alla 54 a Biennale di Venezia. Nel 2013 gli viene conferito il premio alla carriera per i sessanta anni di attività.

Informazioni sulla gara al numero 360343785