Fu bocciato dal Perugia ed ora è la rivelazione della Serie B: già sei reti per lui in campionato

21.12.2020 17:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Raimondo De Magistris
Fu bocciato dal Perugia ed ora è la rivelazione della Serie B: già sei reti per lui in campionato

Antonio Magrì è il presidente della Virtus Francavilla che quattro anni fa, nel 2016, portò in Italia M'Bala Nzola. L'attuale bomber dello Spezia, sei gol in questo avvio di stagione e tra le rivelazioni del massimo campionato, arrivò in Italia grazie a lui, e all'allora direttore sportivo della Virtus Trinchera. "Ci bastarono 15 minuti in un'amichevole, poi fummo costretti a tirarlo fuori dal campo...".

In che senso?
"Lui arrivò da noi in prova. Precedentemente, era stato scartato da Perugia, Avellino e Casertana. A noi invece fece subito un'ottima impressione e nel corso della prima amichevole estiva fu schierato in campo a gara in corso. Fummo costretti a cambiarlo 15 minuti dopo".

Perché?
"Perché non era ancora sotto contratto e in 15 minuti impressionò tutti gli osservatori presenti sugli spalti. Per evitare che potesse dare ancora nell'occhio decidemmo di sostituirlo e il giorno dopo gli facemmo firmare un contratto triennale".

Un bell'attestato di stima.
"Ampiamente ripagato. In quella stagione realizzò 12 reti con mister Calabro in panchina. Allora era un ragazzo con qualche limite caratteriale, ma il nostro è un ambiente senza grosse pressioni, tranquillo, che l'ha aiutato a crescere. Al termine di quella stagione lo cedemmo al Carpi, poi è andato al Trapani e adesso è allo Spezia".

Dove, in tre mesi, ha fatto ottime cose. Se l'aspettava?
"Sinceramente sì, è un giocatore in grado di fare sempre la differenza. E poi è migliorato molto dal punto di vista tecnico, vedo spesso le sue partite e devo dire che da questo punto di vista ha fatto un salto di qualità notevole".