Il Perugia batte la Ternana nel campionato Primavera ed accede alla final four per lo scudetto

12.06.2021 21:56 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Il Perugia batte la Ternana nel campionato Primavera ed accede alla final four per lo scudetto

PERUGIA: Baietti, Angori, Menci (1' st Pellegrini), Rigen (29' st Maisto), Fabri, Darini, Ferraro (21' st Pesciallo), Galeotti, Morina, Mancino (21' st Moccia), D'Angelo (11' st Lunghi). A disp. Cerbini, Barontini, Larosa, Del Prete, Russo, Ba, De Marco. All. Formisano

TERNANA: Tamburelli, De Mutis (22' st Bellardinelli), Libera (1' st Benedetti), Giordano, Gaggiotti, Nunzi, Cissokho (22' st Diop), Canciani, Falanga, Ly (30' pt Odero), Niosi (1' st Perri). A disp.: Bartolocci, Mora, Colalelli, Monaldi, Sabatini, Giustini. All. Mariani

ARBITRO: Andrea Reali di Foligno (Andrea Cannoni e Riccardo Mattei di Città di Castello)

RETI: 13’ pt Morina (P), 20' st Lunghi (P), 39' st Falanga (rig.)

NOTE: espulso al 41' st Angori (P) per proteste e al 51' st allenatore del Perugia Formisano. Ammoniti Falanga, mister Mariani, Menci, D'Angelo, Mancino, Lunghi.

PERUGIA - Non poteva esserci vittoria migliore per i ragazzi della Primavera biancorossa che battendo 2-1 la Ternana nel derby umbro riscattano la sconfitta di andata e prendono così i tre punti fondamentali che permettono di accedere alla final four con le altre migliori quattro prime classificate dei gironi. Sede e orari della fase finale verranno comunicate successivamente.

Primo tempo di marca biancorossa e già al 9’ Morina entra in area, rientra sul destro evitando l'avversario diretto e sempre di destro a giro sfiora l’incrocio dei pali. Al 13' vantaggio Perugia sempre con Morina (ottavo centro stagionale) che devia in rete un cross dalla sinistra. La difesa biancorossa è attenta e con Baietti chiude ogni possibile pericolo. Altre occasioni capitano anche a Mancino e Angori ma entrambi i tiri vengono parati da Tamburelli.

Nella ripresa la Ternana si riversa in attacco e produce un'occasione con Falanga che su un cross dalla sinistra manda fuori di piatto destro da pochi passi. Ci pensa Alberto Lunghi, entrato poco prima, a raddoppiare al 20’ st. L'attaccante si accentra e con un destro a incrociare non potente ma preciso infila la palla nell’angolino basso. Grande festa i campo e anche sugli spalti, aperti nell'occasione al 25% della capienza. Quarta rete per lui in campionato. Poco dopo brivido per il Perugia perché Nunzi da fuori area, raccogliendo una respinta di pugno di Baietti, calcia a botta sicuro cogliendo il palo. Al 39' st Odero viene atterrato in area e per l'arbitro è calcio di rigore che Falanga trasforma  con un destro centrale. Per lui la consolazione della vittoria della classifica marcatori con nove centri. Il Perugia in contropiede sfiora più volte il tris (Pesciallo con un tiro a giro sfiora incrocio). Nel finale Angori viene espulso tra lo stupore generale e al 51' st anche il tecnico Formisano viene allontanato da Reali di Foligno. Al triplice fischio scatta la festa biancorossa.

Il Perugia, già primo matematicamente, chiude con 38 punti accedendo così alla final four. Il Teramo, secondo, chiude a 30 punti, la Ternana, terza, a 27.