Finalmente notizie incoraggianti: per la prima volta calano i malati in terapia intensiva, pur con 681 morti

04.04.2020 19:01 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
Finalmente notizie incoraggianti: per la prima volta calano i malati in terapia intensiva, pur con 681 morti

Dati ancora tragici, ma ci sono delle notizie davvero incoraggianti. C'è infatti per la prima volta il calo di ricoveri in terapia intensiva dall'inizio dell'emergenza Covid-19. Sono 3.994 i malati di coronavirus ricoverati in terapia intensiva, 74 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.326 sono in Lombardia. Degli 88.274 malati complessivi, 29.010 sono poi ricoverati con sintomi - 269 in più rispetto a ieri - e 55.270 sono quelli in isolamento domiciliare. Il dato è stato reso noto dalla Protezione civile.

"Oggi per la prima volta abbiamo un dato molto importante. Il numero pazienti in terapia intensiva diminuisce di 74 ed è un notizia importante perché consente ai nostri ospedali di respirare. E' il primo valore negativo da quando abbiamo avviato la gestione dell'emergenza". Lo ha detto in conferenza stampa il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. Dal 27 marzo a oggi in 9 giorni si è passati da più di 120 accessi nelle terapie intensive ad un saldo negativo di 74 malati, che non sono più oggi nelle terapie intensive rispetto al numero di ieri. Anche il numero di deceduti si è ridotto dai 970 ai 681 attuali. Ma non è stata superata la fase critica. Il pericolo non è scampato. Uno studio autorevole ha di fatto definito in almeno superiori a 30mila il numero delle vite che sono state salvate o delle morti evitate attraverso queste misure di contenimento.