Pomeriggio di fuoco all'interno dello spogliatoio del Perugia! Clima pesantissimo dopo la sconfitta di Mantova

14.10.2020 16:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Pomeriggio di fuoco all'interno dello spogliatoio del Perugia! Clima pesantissimo dopo la sconfitta di Mantova

Il ciclone-Caserta si è abbattuto sui grifoni. Dicono - secondo quanto riferisce Francesca Mencacci su La Nazione - che il tecnico del Grifo ieri non si sia risparmiato nulla all’interno dello spogliatoio con i suoi giocatori. L’allenatore biancorosso, alla ripresa della preparazione dopo la batosta di Mantova e dopo il giorno libero, ha riunito la squadra e ha esternato con veemenza il suo punto di vista circa la prestazione indecorosa dei suoi ragazzi. Una furia dopo la figuraccia di domenica. Pubblicamente, al novantesimo, l’allenatore si è scusato, ha parlato di vergogna di fronte ad una prestazione del genere, di approccio e atteggiamento totalmente sbagliato. Concetti che l’allenatore ieri ha espresso senza filtri alla squadra biancorossa in vista, intanto, del prossimo impegno che vedrà i grifoni sfidare domenica la Fermana. I volti dei calciatori dopo la sfuriata erano piuttosto tesi e scossi. Certo è che domenica servirà una prestazione all’altezza, una prova che dovrà cancellare la macchia di Mantova. Il tecnico del Perugia, per il prossimo incontro, dovrà rinunciare a Salvatore Burrai che ieri è stato fermato dal giudice sportivo dopo l’espulsione, per doppia ammonizione alla mezz’ora del match in Lombardia. Caserta avrà una settimana per trovare la soluzione migliore per il centrocampo del Grifo. L’ultimo arrivato in casa-Perugia, il centrocampista francese Valentin Vanbaleghem si è aggregato da pochi giorni. Ci sarà da capire il grado di condizione del calciatore per poterlo prendere in considerazione per la sfida di domenica. Una soluzione che Caserta potrebbe valutare, nel caso in cui intendesse confermare il trio in mezzo al campo, è quella di Dragomir davanti alla difesa: tra i centrocampisti a disposizione, il calciatore rumeno sembra essere quello più indicato per giocarsi una chance. Ci sono ancora quattro giorni per fare il punto della situazione. Anche in difesa. Perché le ultime prestazioni hanno evidenziato problemi soprattutto al centro del pacchetto arretrato. Tra i più positivi c’è Negro, mentre Sgarbi e Angella non hanno iniziato la stagione nel migliore dei modi. Mentre in attacco potrebbe avere una chance dal primo minuto, se la condizione adesso glielo permeterà, Elia, il più pimpante e costante del tridente.