Presentate le tappe di Foligno e di Perugia del Giro d'Italia 2021: appuntamento il 17 e il 19 maggio

06.03.2021 07:21 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Presentate le tappe di Foligno e di Perugia del Giro d'Italia 2021: appuntamento il 17 e il 19 maggio

Sono state presentate le tappe di Foligno e Perugia del prossimo Giro d’Italia 2021, che vedrà le due città umbre protagoniste, rispettivamente, lunedì 17 e mercoledì 19 maggio.

Ad illustrare nei dettagli l’organizzazione prevista sono stati il sindaco di Perugia Andrea Romizi e quello di Foligno Stefano Zuccarini, con i rispettivi assessori allo Sport, Clara Pastorelli e Decio Barili. Presente anche il presidente dell’Ente Autonomo Giostra della Quintana, Domenico Metelli, al quale sono arrivati i ringraziamenti delle due amministrazioni per aver favorito la realizzazione dell’evento.

La corsa rosa partirà l'8 maggio da Torino, nell'anno del 160° Anniversario dell'Unità d’Italia e si concluderà il 30 maggio in piazza Duomo a Milano. Nel frattempo, come già annunciato, giungerà a Foligno lunedì 17 maggio, al termine dei 140 km della decima tappa in partenza da L’Aquila, dopo aver toccato i comuni di Terni (Piediluco), Arrone, Montefranco, Spoleto, Campello sul Clitunno e Trevi. Martedì 18 i campioni in gara osserveranno una giornata di riposo, per poi ripartire dal capoluogo umbro il giorno successivo, diretti a Montalcino, dove arriveranno dopo aver percorso 163 km tra Umbria (Magione, Panicale, Castiglione del Lago, Città della Pieve) e Toscana.

DICHIARAZIONI - "Siamo onorati ed orgogliosi di poter annunciare ufficialmente che Foligno, dopo quattro anni, tornerà finalmente ad ospitare l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia - hanno dichiarato il Sindaco di Foligno Zuccarini e l’assessore allo Sport Barili - È stato un lavoro lungo ed impegnativo, ma l’occasione sarà davvero storica, perchè in questa delicata fase segnerà il rilancio strategico del nostro territorio a livello nazionale ed internazionale, con ricadute fondamentali sul fronte turistico. Si tratta di un evento dalla straordinaria valenza sociale, in un momento particolarmente delicato e complesso come quello che stiamo vivendo. Parlare oggi del futuro diventa un messaggio di speranza perché le nostre due città e la regione tutta possano tornare a vivere una vita normale. Il Giro diventa così il viatico per la ripresa di una vita normale e di un futuro migliore.

Abbiamo fatto in modo che il prossimo 17 maggio Foligno sia la città di arrivo della decima tappa che parte dall’Aquila, passando poi il testimone a Perugia per la ripartenza del 19 -hanno aggiunto-e questo, tra l’altro, significa che per due giorni saranno occupate oltre mille camere, con ricadute positive per tutto l’indotto, che daranno una boccata d’ossigeno ad un settore che ha bisogno di rimettersi in piedi.

Oltre al rilancio sportivo e turistico, siamo particolarmente soddisfatti -hanno concluso- che la 104° edizione sia dedicata Dante Alighieri in occasione delle celebrazioni dai 700 anni dalla morte: proprio a Foligno infatti l’11 aprile del 1472 venne stampata la prima edizione al mondo della Divina Commedia.

La carovana rosa unirà così Foligno e Perugia, consolidando un legame che porterà ad una nuova stagione di collaborazioni. Sarà un evento che realizzeremo per la Città e con la Città all’insegna della più totale sicurezza.”

A Perugia il Giro torna addirittura dopo 25 anni, con grande soddisfazione dell’amministrazione comunale.

“Sarà un evento di carattere regionale che vedrà momenti importanti nelle nostre due città. –hanno spiegato il Sindaco Romizi e l’Assessore Pastorelli. In questo anno durissimo, l’appuntamento con il Giro d’Italia è un segno di ripresa importante per la nostra economia e per il nostro turismo. Per questo –hanno proseguito- Perugia e Foligno intendono lavorare insieme anche per nuovi progetti che, in prospettiva, possano restituire ai cittadini ragioni di speranza e nuove opportunità. Verrà costituito un Comitato comune tra le due città che lavorerà sia per il prossimo Giro d’Italia, ma che continuerà a operare anche per altre iniziative che andremo congiuntamente a realizzare. Solo unendo le forze –hanno concluso- potremo rendere l’Umbria una regione più forte, competitiva e attrattiva e dare il giusto riconoscimento alle tante eccellenze che abbiamo. Da Perugia e Foligno arriva, dunque, il segnale di un rinnovato approccio su tutti i temi di comune interesse.”

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente della Quintana Domenico Metelli, che nel ringraziare i due Sindaci “per il dono che fanno non solo a tutti gli sportivi ma a tutta la regione dell’Umbria” ha tenuto a sottolineare come dal 17 al 19 maggio sulla nostra regione saranno puntati gli occhi di milioni di persone da tutto il mondo, attraverso le oltre 190 televisioni collegate. “Sarà un momento di promozione importante –ha sottolineato- per il nostro territorio, ancora di più in questo momento così complicato. Lo sforzo che stiamo facendo quest’anno sarà propedeutico per il 2022, quando auspichiamo di riuscire a portare in Umbria un evento ancora più importante.” Metelli si è, quindi, detto particolarmente soddisfatto dell’accordo tra le due città, fondamentale per il raggiungimento dei risultati sperati. “La partenza della tappa da Corso Vannucci –ha concluso- sarà la vera chicca di questo Giro, con uno scorcio che non ha eguali. Sarà l’emblema della rinascita.”

LA TAPPA DI FOLIGNO - A Foligno i ciclisti arriveranno dalla vicina Trevi, con ingresso nel territorio comunale da via delle Industrie, quindi la carovana rosa percorrerà via Santocchia, per proseguire in viale Roma, a seguire Porta Romana, viale Mezzetti, quindi viale Ottaviani ed infine viale Cesare Battisti. Tra via Nazario Sauro e Porta Todi sarà posizionato il Palco di Arrivo / Traguardo, dove l’arrivo dei ciclisti in gara è previsto per le ore 17 circa. Il Palco delle Premiazioni sarà allestito in via Fratelli Bandiera, mentre il Quartiere Tappa / Sala Stampa sarà ospitato nel Palazzetto dello Sport 'Paternesi' e resterà attivo sia il 17 che il 18 maggio. L'Open Village sarà collocato nella suggestiva cornice di piazza San Domenico, mentre i mezzi saranno ospitati in zona 'Plateatico'. Con arrivo in volata

LA TAPPA DI PERUGIA - A Perugia, la partenza della 11esima tappa del Giro è prevista da Corso Vannucci in direzione di Piazza Italia, mentre in Piazza IV Novembre saranno posizionate il podio, le aree hospitality e tecniche. Il percorso cittadino proseguirà, dunque, su piazza Italia, viale Indipendenza, via Masi, via Cacciatori delle Alpi, via XX Settembre, via Mario Angeloni, via Capitini, SS n. 75 bis via Cortonese, SS n. 75 bis Strada Trasimeno Ovest, via Firenze. In Strada Trasimeno Ovest, dopo all’incirca 7,9 km dal Via, si troverà il Km0.

Nel parcheggio di piazzale Umbria Jazz stazioneranno i mezzi, in attesa del trasferimento in centro storico, mentre i mezzi di gara saranno collocati in via Baglioni, da via Fani a viale Indipendenza. I mezzi delle squadre stazioneranno in piazza Bellucci, Park Sant’Anna, via Fiume, viale Roma e al parcheggio del piazzale Terminal, mentre il parcheggio di piazza Partigiani ospiterà, al primo piano, altri mezzi tecnici, di sponsor, tv e autorità.

In viale Fiorenzo di Lorenzo sarà allestita la struttura accrediti, mentre in piazza Italia si troverà il villaggio commerciale e sponsor.

Per entrambe le tappe sono stati investiti circa 130mila euro complessivamente, nella consapevolezza di un ritorno in termini economici e turistici per l’intero territorio regionale. Le circa 1500 persone della “carovana” del Giro sosteranno in Umbria per due notti, con un particolare coinvolgimento degli alberghi e delle attività del Folignate e del Perugino. I sindaci hanno tenuto a sottolineare che offriranno la massima collaborazione alla già collaudata ed efficiente macchina organizzativa del Giro d’Italia, che ha assicurato di organizzare e gestire l’evento ponendo in essere il pieno rispetto della sicurezza delle norme anti Covid.

Nei giorni scorsi, gli organizzatori, accompagnati dai tecnici, dalla Polizia locale e dagli assessori competenti hanno effettuato un primo sopralluogo per verificare la logistica della gara, ricevendo peraltro la massima disponibilità delle due amministrazioni a rispondere a eventuali ulteriori esigenze della gara.