"Non è un azzardo dire che il Perugia poteva avere cinque punti in più"

24.01.2022 11:33 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Non è un azzardo dire che il Perugia poteva avere cinque punti in più"

Il nuovo anno del Perugia non è nato sotto una buona stella. Scrive Francersca Mencacci su La Nazione che non è un azzardo dire che in cassa potevano esserci cinque punti in più. Tre sono sfuggiti negli ultimi secondi: nel recupero di Monza e in casa con il Pordenone, con il pareggio conquistato dai brianzoli all’ultimo secondo del recupero e con la rete di Cambiaghi al novantesimo. Contro la squadra di Tedino, ultima in classifica, era ipotizzabile un ritorno al successo, quindi nel 2022 i biancorossi avrebbero potuto avere cinque punti in più. Un bel bottino, abbandonato per strada, che avrebbe cambiato il volto della classifica e aperto scenari differenti. Il Grifo, comunque, non è nuovo a questi black out: quando era atteso il salto di qualità, la squadra di Alvini ha frenato puntualmente la corsa, pareggiando contro il Cosenza e l’Alessandria e perdendo, sempre al Curi, con la Reggina che poi è scivolata in un tunnel senza uscita, con due esoneri sul groppone. Anche Alvini si aspettava una vittoria, un successo per dare peso al pareggio di Monza e per interrompere la lunga striscia di pareggi, cinque nelle ultime sette partite. E invece il Perugia si ritrova ancora una volta a ragionare sulla sua vera identità. Nonostante la delusione, comunque, non cambiano le strategie della società di Pian di Massiano sul mercato.