Il sindaco di Perugia Andrea Romizi ordina la disinfezione frequente dei condomini e delle parti comuni delle abitazioni

28.03.2020 16:20 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Il sindaco di Perugia Andrea Romizi ordina la disinfezione frequente dei condomini e delle parti comuni delle abitazioni

E’ stata emessa dal Sindaco  Andre Romizi l'ordinanza con la quale si ordina: la disinfezione frequente dei condomini e delle parti comuni delle abitazioni (a titolo indicativo e non esaustivo: maniglie, ascensore, mancorrenti, cassette delle lettere, ingressi di palazzi e abitazioni, scale, superfici di muri, porte e finestre) con ipoclorito di sodio, con concentrazione allo 0,1 % dopo pulizia con detergente neutro. Per le superfici che possono essere danneggiate dall'ipoclorito di sodio utilizzare etanolo al 70% sempre dopo la pulizia con un detergente neutro.

Di seguito il provvedimento integrale:

Premesso che

è in atto l'emergenza sanitaria connessa alla diffusione del virus Covid-19 per la quale il Governo italiano ha adottato sull'intero territorio nazionale misure urgenti di contenimento del contagio;

con la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31/01/2020 è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

- con il decreto legge 23/02/2020 n. 6 sono state adottate "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVIO-19";

con i D.P.C.M. attuativi dell'S.3.2020, del 9.3.2020, dell'11.3.2020 e del 22.3.2020 sono state dettate "Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVIO-19, applicabili sull'intero territorio nazionale."

- con il decreto legge 25/03/2020 n. 19 sono state adottate "Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19";

Considerato che:

- l'evolversi dell'emergenza sanitaria legata al diffondersi del contagio da Covid-19 comporta la necessità di adottare tutte le misure possibili atte a tutelare la salute pubblica; Dato atto che:

- a causa della possibile sopravvivenza del virus nell'ambiente per diverso tempo, i luoghi e le aree di uso frequenti, potenzialmente contaminate, devono essere sottoposte a costante e completa pulizia con acqua e detergenti comuni;

- vanno pulite con particolare attenzione tutte le superfici toccate di frequente, quali superfici di muri, porte e finestre;

- -si rende necessaria la disinfezione frequente dei condomini e delle parti comuni delle abitazioni (a titolo indicativo e non esaustivo: maniglie, ascensore, mancorrenti, cassette delle lettere, ingressi di palazzi e abitazioni, scale) con ipoclorito di sodio, con concentrazione allo O, 1 %, dopo pulizia con detergente neutro.

- per le superfici che possono essere danneggiate dall'ipoclorito di sodio si può utilizzare etanolo al 70% sempre dopo la pulizia con un detergente neutro;

- durante le operazioni di pulizia va assicurata la ventilazione degli ambienti;

- le operazioni di pulizia devono essere condotte da persone che indossano Dispositivi di Protezione Individuale (DPI filtrante respiratorio FFP2 o FFP3 e guanti monouso);

- dopo le operazioni di pulizia, i DPI monouso vanno smaltiti come materiale potenzialmente infetto.

Ritenuto, pertanto, in relazione all'evolversi della situazione epidemiologica, al carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e all'incremento dei casi di contagio, di adottare un'ordinanza contingibile ed urgente, ai sensi dell'art. 50, comma 4 del D. Lgs. 267/2000, volta a fronteggiare l'attuale emergenza epidemiologica nelle situazioni sopra rappresentate; Viste le seguenti disposizioni: - art. 32 della legge 833 del 23/12/1978; - il D.L. n. 6 del 23/02/2020; - il D.Lgs. n. 267/2000, art. 50; - il DPCM del 08 marzo 2020; - il DPCM del 09 marzo 2020; - il DPCM dell'11 marzo 2020; - il DPCM dell'22 marzo 2020; - il D.L. n. 19 del 25/03/2020; - la Circolare Ministero della Sanità 0005443-22/02/2020

ORDINA

La disinfezione frequente dei condomini e delle parti comuni delle abitazioni (a titolo indicativo e non esaustivo: maniglie, ascensore, mancorrenti, cassette delle lettere, ingressi di palazzi e abitazioni, scale, superfici di muri, porte e finestre) con ipoclorito di sodio, con concentrazione allo O, 1 % dopo pulizia con detergente neutro. Per le superfici che possono essere danneggiate dall'ipoclorito di sodio utilizzare etanolo al 70% sempre dopo la pulizia con un detergente neutro. La disinfezione andrà protratta per tutto il periodo delle'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Si avverte che, fatta salva l'applicazione della sanzione penale di cui all'art. 650 del codice penale, la violazione del presente provvedimento comporterà l'applicazione della sanzione amministrativa di cui all'art. 7, comma 1 bis, del D.Lgs. n. 267/2000