Così è andata oggi la partita Perugia-Modena al Curi: 3-0 il finale

27.02.2021 22:59 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Valentino Bonetti
Così è andata oggi la partita Perugia-Modena al Curi: 3-0 il finale

Si è chiusa sul risultato di 3-0 la sfida valevole per la 27^ giornata del Girone B tra Perugia e Modena, giocata alle 17,30 allo stadio “Renato Curi”. Per questo big match, che mette di fronte (separate da un solo punto) terza e seconda in classifica, Caserta schiera i suoi ad albero di Natale con Elia e Falzerano a supporto dell'unica punta Melchiorri. Ospiti schierati da Mignani con il trequartista: gioca infatti Tulissi dietro alla coppia Spagnoli-Luppi. Perugia in vantaggio al 14' su azione da calcio d'angolo per il Modena: contropiede micidiale iniziato da una fuga in velocità di Falzerano, il quale lancia Melchiorri in profondità, bravo a servire al centro il meglio piazzato Elia per il facile tocco con il destro che vale il vantaggio biancorosso. Due minuti più tardi i padroni di casa reclamano il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo di Pergreffi sullo scatenato numero 7. Per il direttore di gara non si tratta di chiara occasione da gol e l'ex capitano del Piacenza se la cava con il giallo. Al 27' il Modena va vicinissimo al pareggio con il tocco sottomisura di Spagnoli salvato sulla linea da Melchiorri, improvvisatosi difensore. Al 35' il Modena fallisce un calcio di rigore, concesso per fallo di Mignanelli su Elia. Dal dischetto va Burrai che calcia centrale e si fa deviare in corner il tiro da Gagno con i piedi. Passano quattro minuti e l'estremo difensore del Modena si ripete su Moscati (fallo di Zaro su Melchiorri). Questa volta la conclusione a mezz'altezza è respinta con tuffo a destra. La squadra di Caserta trova comunque il raddoppio al 43': Elia lancia Melchiorri sulla destra, il numero 9 si traveste di nuovo da assist-man e mette Favalli in condizione di insaccare con il sinistro. Proteste ospiti perché la sfera era stata respinta da un difensore, ma per il direttore di gara ed il suo assistente aveva varcato la linea di porta. Nella ripresa la squadra di Caserta cala il tris al 65' con il neo entrato Murano (in campo poco prima al posto di Melchiorri), che insacca con un pregevole destro sotto la traversa dopo aver saltato nettamente Zaro. Tonfo pesante per il Modena, che per la prima volta subisce tre gol in stagione e resta fermo a 50 punti, scavalcato proprio dal Perugia, ora a quota 52, al pari del Sudtirol. Il Grifone, però, con due gare da recuperare (Cesena e Fermana, entrambe in trasferta, il 10 e 31 marzo), può davvero mettere nel mirino la capolista Padova (54 punti e in campo domani alle 17,30 in casa contro il Cesena).