"Che emozione l'esordio a Perugia! Felici di ricominciare!"

12.09.2020 18:11 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
"Che emozione l'esordio a Perugia! Felici di ricominciare!"

Parla il nuovo regista della Sir Safety Conad Perugia, Dragan Travica.
“Finalmente si torna in campo dopo così tanti mesi senza giocare, certamente un brutto record che speriamo non capiti più. Siamo felici di ricominciare, siamo felici che la gente ci guardi e che capisca che siamo tornati a vivere il nostro mondo, siamo felici di rimettere le maglie ufficiali, di giocare per qualcosa che conta e di avere un po’ di pubblico, anche se è sempre troppo poco. Ovviamente domenica il risultato conta, ma certamente la prima grande emozione sarà scendere in campo per una partita vera”.
Sarà una Perugia che punterà forte sul proprio servizio.
“La nostra è una squadra dotata al servizio, un fondamentale che si allena, ma che resta sempre un fondamentale individuale in cui ognuno deve trovare il proprio giusto feeling con il lancio, con il movimento e con il colpo sulla palla. Puntiamo sul servizio, come tante altre squadre, ci lavoriamo con convinzione, costanza e quotidianamente, sapendo che il servizio non risolve tutto, ma al tempo stesso credendo in questo fondamentale”.
Una grande carriera alle spalle e tanta esperienza accumulata (tra l’altro Dragan è uno dei due ex della partita insieme a Nemanja Petric) non superano l’emozione dell’esordio ufficiale con la Sir Safety Conad Perugia.
“La prima volta con Perugia mi trasmette un’emozione grande, un po’ come il primo giorno di scuola. Sono molto felice, non lo sono altrettanto per la cornice di pubblico che purtroppo non potremo trovare domenica e che qua, venendo tante volte da avversario, ha sempre fatto la differenza. Godere del calore dei tifosi è uno dei motivi per cui sono venuto a Perugia. Domenica purtroppo non potrà essere così, ma sono sicuro che quel giorno arriverà. Resta l’emozione per la prima partita con questa maglia, cercherò di dare il meglio e speriamo di iniziare nel modo giusto”.