Ancora sangue sulle strade umbre: muore investito a 70 anni

31.03.2024 21:47 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Ancora sangue sulle strade umbre: muore investito a 70 anni

Anche in questi giorni di Pasqua continua la scia di sangue sulle strade umbre. A perdere la vita è stato un uomo di 70 anni, Alberto Baccelli, di Città della Pieve, molto conosciuto in tutto il territorio, il figlio è titolare di un bar pasticceria e lui aveva a lungo lavorato come bancario. L’incidente è avvenuto nella tarda serata di sabato, in pieno centro storico a Città della Pieve e sotto gli occhi di numerosi testimoni visto che la città è affollata anche da tanti turisti arrivati per la Pasqua. L’uomo stava camminando in strada ed è stato travolto da un'auto. La dinamica è ancora da chiarire e proprio sulle modalità stanno indagando gli inquirenti giunti sul posto. Il settantenne, purtroppo, non ce l’ha fatta: è morto quasi sul colpo per le gravi ferite riportate, nonostante la tempestività dei soccorsi e i tentativi di salvarlo da parte del personale sanitario. Sul posto sono sopraggiunti sia gli operatori del 118 che quelli di pubblica sicurezza. Secondo i primi elementi raccolti, e che a tarda sera non erano stati ufficializzati dalle autorità, pare che l’auto che ha investito il settantenne viaggiasse a velocità piuttosto sostenuta. Qualcuno tra i testimoni che in quel momento si trovavano in strada ha raccontato che la vettura avrebbe sbandato prima dell’investimento, andando anche a danneggiare alcune vetture parcheggiate ai lati della strada. Il tutto sarebbe avvenuto negli istanti precedenti. Su questi elementi sono in corso però le indagini dell’autorità.