A Perugia sabato vedremo il Cosenza di Roberto Goretti rigenerato dalla prima vittoria...

13.09.2021 10:37 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
A Perugia sabato vedremo il Cosenza di Roberto Goretti rigenerato dalla prima vittoria...

Primo acuto stagionale per il Cosenza. Al 'Marulla' i lupi superano di misura (2-1) il Vicenza, giunto al terzo ko consecutivo. “Il nostro campionato è cominciato a inizio settimana scorsa, quando abbiamo avuto tutti a disposizione. Questo primo appuntamento era importante, di fronte ai nostri tifosi tenevamo a una prestazione di sostanza, di concretezza. Ci poteva essere qualche imprecisione ma avevo detto che non dovevamo sbagliare dal punto di vista dell’impegno ed è andata proprio così", ha detto nel post-partita mister Marco Zaffaroni, come riporta tifocosenza.it. 

"Il gol ci ha dato fiducia e ci sono state giocate di qualità, sono contento della prestazione dei ragazzi. È il primo tassello, sapendo qual è il nostro percorso che è iniziato oggi e che, attraverso un grande lavoro, deve portarci al nostro obiettivo. 

Serviva ordine ed equilibrio contro una squadra temibile sulla profondità e sui cambi di gioco. Abbiamo preparato la gara così. C’era qualche dubbio sulla tenuta e nel secondo tempo qualcosa l’abbiamo lasciata ma l’avevamo messo in conto. I tre punti ci danno fiducia, da questa vittoria dobbiamo ripartire cercando di aggiungere qualcosa ogni settimana. 

Il pubblico come la stampa sono fondamentali. Si è percepita la vicinanza del pubblico, anche quando c’è stata qualche sbavatura hanno compreso il momento e questo al campo arriva. Noi dobbiamo metterci sempre la dedizione e l’ardore visti oggi, la gente lo apprezza e così può accettare anche qualche errore che in questo momento è da mettere in conto. 

Una vittoria non cancella quanto detto fin qui, non rimuove tutti i problemi. I tre punti sono importanti, ci danno morale, voglia, determinazione per crescere sempre di più. Ma non ci devono far pensare che siamo a posto così, altrimenti sarebbe l’inizio della fine. 

Tridente con Millico, Caso e Gori? Si può tutto nel momento in cui c’è un’identità di squadra, ovvero equilibrio in entrambe le fasi. Per acquisirla ci vuole tanto lavoro, quando avrò la percezione che si sarà raggiunta si può provare questo e altro. Sueva non convocato? Si è allenato tutta la settimana, come sempre vanno fatte delle scelte e oggi ho fatto questa. Ciò non significa che non sia un elemento importante della rosa, così come Florenzi. Sono ragazzi che si allenano bene e che ci hanno dato una mano nel momento del bisogno e continueranno a darcela”.