Ve lo ricordate con la maglia del Perugia? E' ora l'allenatore del Rocca Priora

02.09.2022 17:00 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Ve lo ricordate con la maglia del Perugia? E' ora l'allenatore del Rocca Priora

Il Rocca Priora RDP ha affidato la panchina della Promozione a Stefano Gioacchini. Il club castellano ha ringraziato l’ex tecnico Enrico Botti e il “prof” Luciano Minervini “per l’ottimo lavoro svolto in questa prima fase. Le aspettative e le ambizioni della società sono aumentate e Gioacchini è il profilo adatto per raggiungerle” hanno spiegato dal club che poi ha fatto l’in bocca al lupo al neo tecnico, “persona con elevati valori morali, caratteristica utile alla crescita di tutto l’ambiente”.

Gioacchini, che sarà affiancato dal vice Paolo Buzi, mostra subito grande entusiasmo: “Innanzitutto volevo ringraziare Botti, che non conosco personalmente, per il lavoro fatto fino ad oggi: nel calcio sono cose che possono capitare. Con la famiglia Guazzoli c’è un rapporto di stima reciproca che non è stato intaccato dalle battaglie sportive dell’anno scorso. Non mi aspettavo di rimanere senza squadra, ma volevo comunque una situazione dove potermi trovare bene. Col Rocca Priora RDP è stato un colpo di fulmine: non ci abbiamo messo molto per metterci d’accordo”.

L’esordio ufficiale di Gioacchini, che è stato a lungo calciatore professionista (Perugia, Cosenza, Venezia, Salernitana e anche l’esperienza inglese al Coventry), è in programma in Coppa Italia il prossimo 18 settembre contro un avversario da definire, mentre per uno scherzo del destino il primo turno di campionato del 9 ottobre lo metterà di fronte alla sua ex squadra della Vivace Grottaferrata. “Dobbiamo dimenticare la scorsa stagione: la squadra è cambiata tanto ed è stata sicuramente ringiovanita, con qualche elemento di esperienza che farà da chioccia agli altri ragazzi. Ieri ho fatto un primo incontro col gruppo per far capire il mio modo di intendere questo impegno. Qui ho trovato un’organizzazione dirigenziale notevole: ascoltare il parere di tutti i collaboratori è fondamentale, tutti possono dare input utili per gestire il gruppo. Mi ha stupito la grande passione di Stefano Guazzoli, un presidente che ha voglia di capire e condividere determinate dinamiche”.