Perugia con il fiato sospeso! Le ultime ore di grande attesa in tutta la città per la sfida di stasera al Curi

14.08.2020 17:21 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Perugia con il fiato sospeso! Le ultime ore di grande attesa in tutta la città per la sfida di stasera al Curi

Una città con il fiato sospeso. Arrabbiata, delusa e anche poco ottimista. Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che anche se in questo momento servirebbe altro, anzi serve altro, è difficile dare torto a chi si è sentito tradito da questa stagione allucinante. Il Perugia si è infilato in un tunnel sempre più buio e solo una vittoria, stasera, potrà regalare la luce. Il giorno del giudizio, il giorno del verdetto. Il Grifo di Massimo Oddo affronta al Curi il Pescara nella sfida di ritorno dei play out. La gara di andata si è chiusa con una sconfitta per 2-1, il Grifo per poter giocare ancora in serie B nella prossima stagione dovrà vincere con due gol di scarto. Se dovesse arrivare un successo di misura, ci saranno supplementari ed eventualmente rigori. Sarà invece serie C in caso di sconfitta o pareggio. Sei anni dopo la conquista della categoria, dopo stagioni sempre all’insegna dei play off, accarezzati o vissuti pienamente, stavolta il Perugia si trova a dover lottare con le unghie e con i denti per restare in serie B. Tutto in una notte, senza i tifosi, con lo stadio chiuso. E mai come questa volta la spinta della Nord avrebbe potuto fare la differenza. Il presidente Santopadre ha urlato, convinto, che il Perugia si salverà. Una dichiarazione di intenti, la sua permanenza comunque, convinto che sarà però in serie B perché la sua squadra saprà offrire almeno nell’ultimo giorno utile, le qualità che sono rimaste in un cassetto. La squadra ha mostrato i suoi limiti, nascondendo invece le potenzialità. Le scelte di Oddo. Il tecnico biancorosso avrebbe scelto di restare in silenzio alla vigilia del doppio confronto contro la squadra della sua città. Troppo esposto, anche fuori luogo, a ridosso di un doppio appuntamento che vale la categoria. Quali saranno le scelte giuste da compiere per questo appuntamento? Nella sfida di andata la strategia del 3-5-1-1 ha funzionato per un tempo, con i biancorossi che sono passati in vantaggio grazie alla rete di Kouan. Poi però, nella ripresa la squadra ha sofferto il ritorno degli abruzzesi, ai quali è bastato veramente poco per ribaltare la situazione. Cosa sceglierà di fare Massimo Oddo per la sfida di ritorno? La sensazione è che il tecnico posso riportare il Grifo con la difesa a quattro, anche se il reparto certo non è al completo con le assenze di Angella e Falasco. Nel caso di schieramento a quattro, gli interpreti dovrebbero essere Rosi a destra, Nzita a sinistra, Gyomber e Sgarbi al centro. In mediana, spazio agli stessi dell’andata, con Carraro, Falzerano e Kouan, ma Dragomir e Nicolussi Caviglia mandano segnali e non si esclude che Nicolussi Caviglia possa trovare un posto dietro la punta. Al momento alle spalle di Iemmello sono favoriti Capone e Melchiorri. Con Buonaiuto che potrebbe insidiare un posto. Il Perugia deve vincere con due gol di scarto, in questa stagione è accaduto appena tre volte, ma una di queste è proprio con il Pescara, poi con Frosinone e Entella. In ben 7 occasioni, invece, il Pescara in trasferta ha perso con almeno due gol di scarto e solo in tre partite ha mantenuto inviolata la propria porta. Numeri a parte, c’è un traguardo da conquistare a tutti i costi. Il resto, stasera, è a dir poco secondario.