"Il Perugia sta crescendo, ma non dobbiamo avere alcuna ansia da vittoria"

27.08.2022 15:38 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Il Perugia sta crescendo, ma non dobbiamo avere alcuna ansia da vittoria"

E’ fiducioso il tecnico del Perugia Fabrizio Castori alla vigilia della sfida interna con il Bari di poter conquistare la prima vittoria della stagione. “E’ stata una settimana che ci ha visto lavorare quasi a pieno organico – ha detto il tecnico degli umbri – ed è migliorato lo stato generale della squadra. Il tempo dà la possibilità di affinare la condizione. Quella contro il Bari sarà una partita difficile come tutte in questo campionato, in quanto si tratta di una neopromossa per modo di dire, considerando che è un avversario di prestigio tornato prepotentemente in B. Come difficoltà di gara non queste non sono inferiori alle sfide già passate con Palermo e Parma. Se continueremo a migliorare nelle prestazioni, miglioreranno anche i risultati, ma io non penso al Bari, quanto piuttosto a far migliorare il Perugia nei tempi e nella velocità di esecuzione. In questi giorni ci siamo perciò concentrati su noi stessi”. Sul mercato Castori ha detto di “lavorare con il materiale che la società mette a disposizione. Non entro in certe dinamiche. Dico la mia sulle caratteristiche dei giocatori che mi servono. Sono soddisfatto di come è composta la squadra ma è tutto perfezionabile e migliorabile. Il mercato aperto per quattro partite di campionato è una scocciatura, il mio rapporto con i calciatori è un rapporto di campo ma ci sono altre figure professionali che possono distogliere l’attenzione del calciatore quando il mercato è aperto. I ragazzi sono ragazzi e il mercato aperto per quattro partite non è un bene”. Poi il tecnico ha parlato della condizione di squadra e singoli. “Melchiorri ha avuto qualche problema, ma lo abbiamo recuperato e all’ultimo faremo valutazioni. Mi conforta che mi sento di dire che in avanti siamo coperti, pur se rinunciare a Melchiorri sarebbe una perdita. Davanti tutti possono giocare in coppia con tutti e nessuno dei nostri attaccanti è ancora al cento per cento. Dobbiamo migliorare nella gestione della partita – ha detto Castori - e dopo il Parma dissi che ci mancavano 15-20 minuti finali. Mi auguro che già da questa partita arriveremo un po’ meglio nella ripresa e gestiremo anche in quel frangente la partita con i nostri ritmi. Il terreno di gioco del Curi visto nella gara con il Parma è stato un problema per loro ma anche per noi, non ci ha avvantaggiato. Stavolta ce lo aspettiamo migliore. Ci mancano ancora i tre punti? Non dobbiamo avere alcuna ansia di vittoria, dobbiamo essere sereni. La squadra è in crescita. Non vedo ombre, fantasmi. La squadra c’è. Con il Parma nella ripresa c’è stato un normale calo fisico. Un problema che si risolve con il tempo. Non sono preoccupato. Se temiamo Cheddira? E’ un mio corregionale, è partito forte, ha gamba, personalità, l’ho visto crescere nei campionati dilettanti nelle Marche. Un ottimo giocatore”.