A Città di Castello segnali di stabilità nei contagi che fanno bene sperare...

11.01.2021 16:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
A Città di Castello segnali di stabilità nei contagi che fanno bene sperare...

“Ieri abbiamo avuto dieci persone guarite e otto nuovi positivi, un piccolissimo saldo attivo, in un contesto però particolarmente complesso dal punto di vista dei numeri, perché le 100 positività di Muzi Betti hanno pesantemente condizionato le percentuali del nostro territorio”. E’ il quadro della situazione dell’emergenza da Covid-19 a Città di Castello tratteggiato stamattina dal sindaco Luciano Bacchetta, che ha rimarcato come “la situazione generale, nazionale e regionale, resti difficile anche in questo inizio d’anno nuovo”. “Oggi in Umbria siamo in zona gialla, ma il rischio di cambiare classificazione è incombente, perché ci sono numeri di contagiati significativamente alti”, ha rilevato Bacchetta, nel ribadire che “i riscontri che abbiamo non fanno che testimoniare come le misure di contenimento, pur importanti, possano frenare, ma non fermare il contagio, per il quale l’unica soluzione è la vaccinazione, che è partita e, pur con una certa difficoltà, si sta sviluppando in maniera abbastanza efficace”. “Abbiamo notizia – ha aggiunto il sindaco - che al ‘drive through’ di Cerbara anche oggi siano stati effettuati molti tamponi, a testimonianza che il raggio di intervento dell’Usl Umbria 1 si va allargando, perché, in presenza di una percentuale considerevole di persone positive, sono molti anche coloro che si trovano in isolamento prudenziale per aver avuto contatti con soggetti contagiati ed è prioritario fare più test possibili”.