Siete pronti? Il 23 marzo ci sarà l'apertura del primo ponte tibetano dell'Umbria! E' costato un milione e mezzo di euro

11.03.2024 09:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
Siete pronti? Il 23 marzo ci sarà l'apertura del primo ponte tibetano dell'Umbria! E' costato un milione e mezzo di euro

Ci siamoi! Quelle che emozioni che sinora avete provato solo in vacanza o vedendo video ora lo si potrà fare anche in Umbria. Sono stati completati i collaudi sul ponte tibetano che si sta realizzando a Sellano, nel cuore della Valnerina e il 23 marzo ci sarà la grande ed attesissima inaugurazione della struttura. Un’opera da 1,5 milioni di euro che sta davvero prendendo forma, avendo già montato le corde e buona parte del camminamento e già si intuisce l’esperienza che si potrà fare e le emozioni che si vivranno. I lavori stanno procedendo a gran ritmo, con la fine prevista intorno alla metà di ottobre, dopodiché ci saranno i collaudi e infine con l’inaugurazione entro novembre. L’opera è costituita da un’unica passerella lunga 540 metri, con il camminamento a 140 metri di altezza. Finanziato coi fondi del cosiddetto Pnrr sisma, il ponte tibetano dell’Umbria collegherà il borgo della frazione di Montesanto con il centro storico di Sellano, attraversando la valle del fiume Vigi. Non ancora definite le regole di ingresso, ma si parla di un biglietto di 25 euro solo andata e 35 andata e ritorno. L’accesso sarà consentito da entrambi i lati e per agevolare gli utenti sono previste delle “piazzole” ogni 60 metri per sostare. Prevedibile l’accesso al ponte di una persona ogni decina di metri. Ovvio che ognuno sarà dotato di un kit costituito da casco, imbraco e guanti. Il ponte sarà dotato di 2 funi di sicurezza indipendenti. La struttura sarà dotata di un sistema di monitoraggio e di controllo degli accessi, potendo tenere sotto controllo le tensioni di esercizio delle funi ed acquisire i dati relativi alle condizioni meteo. L’accesso alla passerella sarà consentito inizialmente solo con una velocità del vento inferiori a 9 m/sec. Ci saranno anche una webcam e altoparlanti di sicurezza in posizioni strategiche per impartire eventuali disposizioni agli utenti. Non potrà esserci una presenza contemporanea sul ponte al massimo di un centinaio di persone, con il tempo tecnico di percorrenza stimato in 50 minuti. E’ prevista un’apertura di 8 ore al giorno. Si sono ipotizzati circa 6mila biglietti annui nella fase triennale di avvio, che potrebbero raddoppiare a regime. Tra le ipotesi c’è anche quello di avviare un servizio navetta per evitare di intasare il borgo di Montesanto ed altre realizzazioni collaterali.