"La Fermana in casa è forte e per noi la partita vale doppio! Tappa importantissima per noi"

29.03.2021 11:05 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
"La Fermana in casa è forte e per noi la partita vale doppio! Tappa importantissima per noi"

Le parole del tecnico del Perugia Fabio Caserta prima della sfida con la Fermana raccolte da Umbria Radio, emittente ufficiale del club biancorosso. 

“Le scorie della partita di sabato si sentono soprattutto oggi. Vedremo tra poco chi ha recuperato dalla fatica fisica ma soprattutto da quella mentale. Dal punto di vista fisico stiamo bene come ci dicono i dati, anche sabato abbiamo comunque corso tanto. Non possiamo però sapere al 100% dai dati quanto i calciatori abbiano recuperato.

La Fermana ha costruito tanto della sua salvezza in casa, non molla mai anche contro il Modena ha vinto al 92′. Lottano e combattono su tutti i palloni e lasciando pochi spazi su un campo piccolo. In casa sono molto forti e noi dovremo esserlo più di loro.

Mi aspetto sempre tanto da tutti sia in chi gioca dall’inizio sia chi subentra, cosa in cui credo tanto soprattutto in questa fase di campionato dove comincia a subentrare la stanchezza in chi  ha giocato tanto dall’inizio. Altrimenti sarebbe inutile fare le sostituzioni.

Favalli sta meglio, bisogna valutare se rischiarlo. Crialese sta bene. Negro venendo da un’operazione di pulizia al ginocchio deve procedere lentamente senza sovraccaricare. Era in panchina sabato per riassaporare il clima partita.

Domani è una tappa importantissima perché ogni gara in questa fase vale doppio. Non sarà comunque facile, ma se sapremo fare ciò che abbiamo fatto con Sudtirol e Imolese allora potremo dare fastidio lì davanti.

Elia? Non penso sia giusto gestire un ragazzo del 99′, se è così significa che il giocatore non può ambire a categorie superiori. Penso che un calciatore vada gestito se ha un problema fisico o se ha un’età avanzata. Lui sta bene e deve continuare a pedalare. Quando, speriamo di no, starà meno bene o avrà qualche problema allora lo faremo riposare. La sia presenza è fondamentale, lo scorso anno la sua assenza mi è costata molto. A Giugno quando sarà finito tutto si riposerà in vacanza. La squadra dall’inizio ad oggi ha fatto passi da gigante nella gestione, manca ancora quella cattiveria per chiudere le gare. Da questo punto di vista dobbiamo migliorare e dobbiamo farlo in fretta per non avere poi rimpianti. Nell’arco di un’annata ci sono momenti più positivi e negativi dove alcune cose vanno bene e altre vanno male. Noi dobbiamo a mio avviso avere la consapevolezza che lottando tutti insieme possiamo fare bene senza farci prendere dall’ansia e essendo consapevoli che nei 90 minuti ci sono tante variabili che possono incidere”.