I Top&Flop della partita PERUGIA-SAMBENDETTESE di ieri al Curi

03.03.2021 13:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
I Top&Flop della partita PERUGIA-SAMBENDETTESE di ieri al Curi

TOP:
Falzerano ed Elia nel Perugia: un pomeriggio non facile per il Grifone. I rossoblù si arroccano in difesa e chiudono ogni spazio. In questo contesto risultano decisivi, fin tanto che sono in campo, i due folletti dell'attacco biancorosso che con i loro scambi rapidi riescono ed i loro movimenti in profondità riescono a mandare fuori fase i difensori avversari. Un operato ancor più evidente dopo la loro uscita dal campo, dovuta anche alla necessità di riposo. APRISCATOLE

Botta e Fusco (Sambenedettese): partita da vero gladiatore per l'argentino che mette in scena tutto il suo exploit di doti tecniche per cercare di innescare i suoi compagni. Particolarmente preso di mira dagli avversari, rimane questa volta lucido fino al 90', quando si mette in mostra anche per i suoi ritorni difensivi e la protezione del possesso. Non mancano gli errori, alcuni dei quali rischiano di mandare in porta gli avversari, ma la costanza mantenuta anche nel secondo tempo ha tenuto viva la Samb, che ha anche rischiato di vincerla. Se questo sarà il Botta delle prossime settimane, la squadra forse potrà finalmente uscire dal tunnel. Menzione inevitabile anche per il portiere Fusco, chiamato in causa a sostituire lo squalificato Nobile, e decisivo con una serie di parate importanti: su tutte, quella di polpaccio sulla conclusione a distanza ravvicinata di Melchiorri. ILLUMINANTE l'uno, INSUPERABILE l'altro

FLOP:

La condizione fisica del Perugia: che qualcosa non andasse, lo si è capito ad inizio primo tempo. È l'undicesimo minuto quando Negro, chiamato a far rifiatare Sgarbi, chiama il cambio per un problema muscolare. Qualche minuto più tardi, al trentaduesimo del primo tempo, un altro uomo turn-over costringe al cambio Caserta: si tratta di Rosi, che farà rientrare in partita Cancellotti. La condizione fisica quest'oggi si è dimostrata decisiva in negativo per il Grifone, meno brioso del solito e rimasto a secco di invettiva dopo l'uscita di Falzerano ed Elia (anch'essi in debito di ossigeno). Bisognerà fare il punto della situazione in quanto, con i recuperi da giocarsi, il mese di Marzo sarà molto importante per gli obiettivi stagionali. ARRIVATI

Il disimpegno nella Sambenedettese: non ci sono particolari individualità da bocciare tra i rossoblù. Preoccupante però è stata la fase di impostazione dal basso degli uomini di Montero, che in più di un'occasione hanno tentato un rischioso passaggio in orizzontale abbastanza intuibile, che si è trasformato in un possesso avversario. Una ingenuità che quest'oggi è costata un gol e che sarebbe potuta pesare molto di più. MIGLIORABILI