“E come le più belle cose vivesti solo un giorno come le rose”: lacrime e dolore ai funerali di Carlotta a Solomeo

01.08.2020 14:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
“E come le più belle cose vivesti solo un giorno come le rose”: lacrime e dolore ai funerali di Carlotta a Solomeo

Un dolore composto, tra lacrime e ricordi. E’ stato celebrato questa mattina nella chiesa di San Bartolomeo a Solomeo il funerale di Carlotta Martellini, la giovane di San Mariano di Corciano deceduta all'inizio della settimana a Mykonos in seguito ad un terribile incidente d’auto nell'ultimo giorno della vacanza insieme a sette amiche. Tanti i giovani intervenuti alla funzione celebrata da Don Alessandro Passerini che ha ricordato le innumerevoli qualità di Carlotta, conoscendola bene anche per averla avuta a catechismo nel percorso verso la Prima Comunione. Alle esequie sono intervenuti anche il sindaco di Corciano Cristian Betti e l’assessore del comune di Perugia Luca Merli, mentre il cantante Andrea Bocelli e la moglie Veronica hanno inviato uno scritto molto sentito alla famiglia. Commoventi e strazianti i ricordi delle tante amiche della giovane. Fuori dalla chiesa tanti palloncini bianchi volati in cielo e uno striscione con la scritta “E come le più belle cose vivesti solo un giorno come le rose”, tratto dal testo della "Canzone di Marinella" di Fabrizio De Andrè. Carlotta è stata sepolta nel cimitero di Solomeo, come per volontà della famiglia stessa.