Ci ha lasciato Donato Sabia: noi lo ricordiamo per quel 21 agosto 1980 al Santa Giuliana di Perugia...

08.04.2020 17:46 di Antonello Menconi   Vedi letture
Ci ha lasciato Donato Sabia: noi lo ricordiamo per quel 21 agosto 1980 al Santa Giuliana di Perugia...

Un dolore per tutto il mondo dello sport e per l'atletica leggera in particolare. Il coronavirus ha portato al decesso a soli 56 anni il campione Donato Sabia, potentino, era nato l'11 settembre del 1963, due figlie, è stato uno dei più grandi interpreti della storia dell’atletica leggera italiana sulla nobilissima specialità degli 800 metri. Due volte finalista olimpico (quinto nel 1984 e settimo nel 1988), oro agli Europei indoor di Goteborg, Sabia realizzò - sempre nel 1984 - quella che resta una delle migliori prestazioni sul doppio giro di pista, un 1’43”88 che lo colloca ancora oggi a pochi centesimi dallo storico record di Marcello Fiasconaro. Lo vogliamo però ricordare oggi per quella volta che fu protagonista a Perugia. Era il 21 agosto del 1980, un giovedì (e chi vi scrive c'era, seppur con la giovane età), quando l'Italia Juniores affrontò (in un meeting open) allo Stadio Santa Giuliana la Gran Bretagna e Sabia chiuse prima al quarto posto i 400 metri e poi fu il trascinatore alla fine della staffetta 4×400 che corse in 3:10.30 (Spagnol, Gemelli, Sabia, Bettinazzi) e stabilì il nuovo limite italiano di categoria. Che tempi. Grazie Donato per quello che ci hai regalato. Fai buon viaggio. Le più sentite condoglianze alla famiglia. Anche l'assessore comunale allo sport di Perugia, Clara Pastorelli, si è unita al cordoglio nazionale per la sua scomparsa.