L'Università per Stranieri di Perugia (ri)lancia le "Pillole del RICS": sapete di cosa si tratta?

26.09.2021 08:00 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
L'Università per Stranieri di Perugia (ri)lancia le "Pillole del RICS": sapete di cosa si tratta?

Con l’inizio del nuovo anno accademico torna una rubrica molto apprezzata da studenti e appassionati di geopolitica, curata per il Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali e Cooperazione allo Sviluppo (RICS) da Federico Niglia: si tratta delle “Pillole del RICS”, brevi video di approfondimento che il docente dedicherà con cadenza regolare a temi di politica europea ed internazionale, e che saranno visibili sul canale youtube dell’Università per Stranieri di Perugia. La prima puntata, uscita venerdì, è dedicata alla Germania e alle sue prossime elezioni politiche. “Gli elettori tedeschi saranno chiamati a decidere il successore di Angela Merkel – spiega Niglia -; si prefigura uno scenario in cui i tradizionali assetti subiranno un forte mutamento e la formula di governo che ne uscirà dovrà affrontare nodi quali la transizione verde, la questione dei rifugiati e dei migranti, nonché ripensare i rapporti tra Germania ed Europa da un lato, e le grandi potenze - Stati Uniti, Cina, Russia - dall'altro”.  

Il corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo costituisce un ricco laboratorio di progetti, programmi internazionali e attività paradidattiche e divulgative, nel quale hanno spesso parte attiva gli stessi studenti, come nel caso del MUN, Model United Nations, grazie al quale alcuni di essi hanno potuto svolgere presso l’ONU simulazioni diplomatiche multilaterali ricalcanti i processi di negoziazione che vi si svolgono.

Il RICS forma professionisti con competenze multidisciplinari ed elevate capacità operative e di analisi da inserire in organizzazioni internazionali, governative e non governative, istituzioni europee, pubbliche amministrazioni ed enti operanti sul territorio nazionale o imprese private attive nei mercati internazionali. Il corso di laurea mira, inoltre, a formare operatori qualificati nel settore della diplomazia e delle relazioni internazionali, in particolare nell’ambito della cooperazione allo sviluppo, anche con paesi emergenti, e nei settori della tutela dei diritti umani e della difesa dell’ambiente.