"L'Eccellenza in due gironi a 9 squadre non avrebbe senso"... ed oggi hanno votato a favore! Ecco chi lo ha fatto...

21.09.2020 21:55 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
"L'Eccellenza in due gironi a 9 squadre non avrebbe senso"... ed oggi hanno votato a favore! Ecco chi lo ha fatto...

L’Eccellenza 2020-2021 sarà articolata in 2 gironi da 9 squadre. E’ quanto deciso dal Comitato Regionale Umbro dopo aver consultato le 18 società. 10 le risposte a favore (Angelana, Assisi Subasio, Branca, Castiglione del Lago, Ducato, Gualdo Casacastalda, Narnese, Orvietana, Pontevalleceppi, V.A. Sansepolcro) e 8 contrarie (Bastia, Castel del Piano, Ellera, Lama, Massa Martana, Nestor, Olympia Thyrus, San Sisto). Ma qualcosa non torna. Stano alle dichiarazioni ufficiali riportate nel sondaggio di Nicola Agostini su Eccellenzacalcio il 9 settembre scorso. Ecco, per dovere di cronaca, chi ha votato al contrario di quanto dichiarato. Leonardo Santarelli dell'Angelana aveva dichiarato: “Un campionato a 18 squadre comporta sacrifici perché ci sono tanti turni infrasettimanali e siamo sempre dilettanti. Dividere il campionato in due gironi però non avrebbe senso”. Mario Marchetti presidente del Castiglione del Lago: “Il girone a 9 renderebbe tutto molto complicato sul piano dei risultati con una classifica, per forza di cose, cortissima. Meglio dunque un girone unico a 18”. Michele Zicavo della Ducato: “Ne parlavamo con gli altri durante il primo giorno di preparazione. L’Eccellenza è bella perché, come massima serie regionale, ti confronti con tutte le altri migliori realtà regionali. Dividere il campionato in due farebbe perdere questo aspetto”. Luca Scassellati del Gualdo Casacastalda: “Il campionato di Eccellenza nasce come girone unico ed è giusto che resti così”. Il presidente della Narnese Paolo Garofoli: “Storicamente questo campionato è stato sempre concepito in un girone unico. Quest’anno avremo due squadre in più e noi abbiamo attrezzato una rosa per giocare qualche partita in più sapendo questo. Partire più tardi rispetto agli altri anni ci costringerà, per forza di cose, a giocare anche di mercoledì ma ci organizzeremo. Del resto è giusto fare così. L'importante è decidere prima cosa fare. Soprattutto, quest’anno, credo sia fondamentale decidere prima cosa succederà in caso di sospensione del campionato”. Giorgio Lacrimini del Sansepolcro: “Fare 2 gironi da 9 avrebbe più il sapore di un torneo che di un campionato di Eccellenza. Pur dovendo giocare diverse partite di mercoledì, ritengo che il format del campionato non vada modificato”. Singolare la scelta di Sandro Corsi, presidente dell'Olympia Thyrus, prima favorevole ai due gironi a nove squadre, oggi invece contrario. Aveva detto: “Giocare qualcosa come 6 volte di mercoledì, per quanto mi riguarda, è impensabile. Diventa un impegno troppo gravoso per una società come la nostra che ha dei ragazzi e dei dirigenti che lavorano e dovrebbero prendere ferie o permessi”.