Che bravo Gianfilippo! Meno di due ore e mezza per concludere la maratona

12.11.2019 21:59 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Che bravo Gianfilippo! Meno di due ore e mezza per concludere la maratona

Grande prestazione dell'umbro Gianfilippo Grillo, figlio dell'ultramaratoneta Giacomo, alla Maratona di Ravenna Città d'Arte. Il portacolori dell'Athletic Terni coglie uno splendido 12° posto assoluto e la 7° posizione tra gli italiani nella classifica valida per i campionati assoluti Fidal. Grillo ha tagliato il traguardo dopo 2 ore 28 minuti 41 secondi migliorando il suo tempo sulla distanza di quasi 3 minuti. Il precedente personal best era infatti di 2 ore 31 minuti 30 secondi, fatto registrare alla London Marathon lo scorso mese di aprile. A Ravenna la gara si è disputata domenica 10 novembre in un clima quasi primaverile, bruciando tutti i record della manifestazione. Gli atleti, i cittadini e tutta la comunità ravennate hanno mostrato grande calore e partecipazione nei confronti della maratona, portabandiera delle bellezze di Ravenna in campo internazionale. Il comune di Ravenna si è pubblicamente scusato per non essere riuscita ad evitare l'impiego di bicchieri di plastica, nei quali sono state versate le bevande distribuite ai punti di ristoro. Renè Cuneaz con il tempo di 2 ore 20 minuti 22 secondi è stato il primo classificato tra gli italiani davanti a Joachim Nshimirimana arrivato

con 4 minuti di ritardo ed Andrea Astolfi, terzo a 6 secondi dalla

medaglia d'argento. Il kenyano Japheth Kosgei, pettorale numero 7, ha

vinto invece la classifica assoluta transitando sul tappeto tricolore

del traguardo dopo 2 ore 10 minuti e 44 secondi. Secondo classificato

Alex Kiprotich Trikoi con circa 7 minuti di ritardo dal vincitore e, a

completare un podio tutto kenyota, sul terzo gradino è salito Paul Koech

Kimutai, autore del tempo di 2 ore, 18 minuti e 59 secondi. "Buona la

seconda - il commento di Gianfilippo Grillo - speravo un po' meglio di crono vista la preparazione, ma

tecnicamente, dato il tipo di gara, non potevo fare molto di più.

Comunque 7° tra gli italiani e 12° assoluto non è male. Grazie sempre al

coach Angelo Carosi e all'Athletic Terni. C'è molto lavoro da

fare" conclude Grillo.