Il punto sul mercato del Perugia, alla ricerca di un attaccante e non solo

01.01.2021 11:10 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Il punto sul mercato del Perugia, alla ricerca di un attaccante e non solo

A poche ore dal via alle trattative, il Perugia - come scrive Francesca Mencacci su La Nazione - stringe il cerchio degli attaccanti nel mirino. La società di Pian di Massiano ha come primo obiettivo quello di rinforzare il reparto offensivo, sia dal punto di vista numerico che qualitativo. A seguire le altre operazioni di mercato che riguarderanno gli altri reparti, ma solo in caso di uscite o scambi. La novità è che il Perugia potrebbe arricchirsi di due attaccanti e valutare la cessione di una pedina, che potrebbe essere Bianchimano che continua ad avere richieste. I due giocatori che sono in cima alla lista del diesse Giannitti sono Tommaso Biasci (1994) e Michele Vano (1991), la coppia d’attacco del Carpi della passata stagione che ha messo insieme 22 gol ( 14 gol Biasci in 25 presenze e 8 per Vano in 20). Biasci è ancora un attaccante del Carpi, in questo campionato ha già realizzato sei reti e due assist in quindici apparizioni. Portarlo in biancorosso potrebbe non essere semplice, il club di Pian di Massiano potrebbe mettere sul piatto oltre ad una contropartita economica anche una contropartita tecnica. Il Perugia al lavoro anche su Vano, oggi al Mantova ma di proprietà del Verona. L’attaccante di «peso» in questa stagione non ha reso secondo le attese a causa di un’estate un po’ travagliata a causa del mercato. Il Mantova è disposta a cederlo, il Palermo lo vorrebbe, ma il problema potrebbe essere che il Perugia milita nello stesso girone e ha pure le stesse ambizioni. Anche in questo caso la questione potrebbe risolversi con qualche scambio. C’è ancora un po’ di tempo per riflettere sugli ostacoli da superare e sulla possibilità di non fare un solo intervento ma proprio dare una svolta al reparto offensivo, con Federico Melchiorri sempre al centro del progetto del Grifo. Questione rinnovi: le prossime settimane saranno decisive anche per trattare con i giocatori che hanno il contratto che scade a giugno. Tra i primi a trattare il prolungamento dell’intesa c’è Vlad Dragomir.