"Siamo carichi al punto giusto e rispetto all'andata con la Reggina abbiamo più consapevolezza"

10.03.2023 13:53 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Siamo carichi al punto giusto e rispetto all'andata con la Reggina abbiamo più consapevolezza"

Il Perugia cercherà il riscatto domani (ore 14) nella gara in casa contro la Reggina. “Siamo fiduciosi e convinti – ha detto il tecnico degli umbri, Fabrizio Castori – ed anche se sono solito guardare alle partite prossime, abbiamo affrontato domenica scorsa un Sudtirol una squadra molto forte, strutturata. Siamo stati un po’ meno aggressivi ed intensi del solito ma nell’arco della terza partita in otto giorni ci può stare. Ora abbiamo recuperato la migliore efficienza e le migliori energie che possiamo spendere bene domani. E poi il risultato di Bolzano è stato deciso da un episodio. Ogni partita è difficile, sia che un avversario abbia vinto o perso. Pensiamo a noi che è la cosa più importante, l’avversario cambia ogni sette giorni. Non possiamo correre dietro agli altri, siamo concentrati sul nostro percorso. Sono convinto che domani la squadra non mi smentirà. Rispetto all’andata abbiamo maggiore consapevolezza sotto tutti i punti di vista. I risultati danno fiducia”. In relazione alle altre partite della giornata ha detto che “Dobbiamo pensare a noi e non agli scontri diretti della giornata. Il campionato è molto livellato, gli scontri diretti in questo momento lasciano il tempo che trovano. Siamo carichi al punto giusto – ha aggiunto – e noi abbiamo fatto una buona settimana, ora rispetto alle ultime tre partite abbiamo una gamba migliore, domani il Perugia farà una partita come sa fare a livello di ritmo, intensità. L’apporto dei tifosi è fondamentale, importantissimo, possono incidere a livello di morale, entusiasmo, una squadra quando sente il pubblico può dare una marcia in più”. Sulle dichiarazioni in settimana del presidente Massimiliano Santopadre ha detto che “le sue parole mi hanno fatto piacere anche se non ce n’era bisogno, i rapporti tra noi sono sempre stati più che buoni. Lo ringrazio, non ho mai dubito del presidente, esternazioni importanti per mettere a tacere alcune cose che potevano destabilizzare”. Per quanto riguarda i singoli ha sottolineato che “Casasola è un rigorista nato per caso, a Cagliari ha preso il pallone, ha calciato e segnato. Speriamo continui a segnare, ha la freddezza necessaria. Su Iannoni puntiamo molto, ma anche Santoro, Olivieri, Di Serio, Ekong, Cancellieri, i ragazzi insomma. Rappresentano il futuro della società. La fiducia ce l’hanno ma vanno supportati, aiutati. Iannoni è un giovane molto interessante. Per domani Di Serio e Angella sono disponibili, mentre non ci sono Ekong ed Olivieri, oltre a Rosi, Curado ed Ekong. Abbiamo integrato i giovani Baldi e Seghetti”.