"Silvia nel cuore": un gran successo il torneo di beach volley disputato a San Feliciano

27.06.2021 23:18 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Silvia nel cuore": un gran successo il torneo di beach volley disputato a San Feliciano

Si è chiusa con grande soddisfazione e si è rivelato un grande successo il torneo Silvia nel Cuore, manifestazione indetta dalla famiglia e dal gruppo di amici di Silvia Garzi, prematuramente scomparsa nello scorso mese di febbraio. Un evento che ha avuto il piacere di vedere partecipare tutti i migliori interpreti della pallavolo all’aperto del territorio umbro, nonché qualche elemento delle province limitrofe. Tante persone che conoscevano Silvia sono tornate in campo a distanza di anni per onorare la sua memoria in questo primo appuntamento di sand volley 3x3 misto. Allo stabilimento balneare Zocco Beach di San Feliciano è stato grande il divertimento per un evento ideato in primis per trasferire l’allegria e la gioia di Silvia, e poi anche per riunire tanti appassionati della disciplina che hanno potuto dare un bel contributo di solidarietà. Ottimi i numeri dei partecipanti, 22 squadre per un totale di 90 atleti (alcuni team si sono schierati con una riserva). Tantissimi, senza dubbio la maggioranza dei registrati, gli ex atleti che sono tornati in attività per condividere le emozioni che solo le sfide agonistiche sanno regalare. C’erano anche gli habitué della pallavolo sulla sabbia, e sono stati proprio loro a regalare uno spettacolo di altissimo livello, con particolare riferimento alle quattro squadre migliori della classifica finale. Ad aggiudicarsi il torneo ed il titolo 2021 è stata la squadra dei ‘Misticanza’ formata da Michele Fongo, Tiziana Lucaccioni, Veronica Cruciani, Giacomo Musco, Carmelo Salibra, una formazione che si è imposta in una finale mozzafiato al termine di tre combattutissimi set sul collettivo dei ‘Giogiamik’ che contavano su Giovan Giuseppe Spignese, Giada Modugno, Michele Modugno altri favoritissimi alla vigilia. Il punteggio finale testimonia l’equilibrio dei valori in campo (19-21, 21-20, 15-7), per una partita che si è conclusa praticamente poco prima del tramonto e con una cornice di bel pubblico. Terzo gradino del podio per la formazione dei ‘Che Sorba’ composta da Elisa Barluzzi, Alessandro Franceschini, Filippo Gagliesi, Carolina Molinari che nella finale di consolazione hanno superato i rivali denominati ‘Manzo Team’ composta da Giuseppe Mussari, Marco Leandri, Elena Bartoccioni salendo sul gradino più basso del podio. In questo caso il risultato del match è risultato lo specchio di quanto sia stata combattuta la partita risoltasi in due set (21-19, 21-13). Impossibile nominare tutti ma certamente una menzione la meritano i ‘Vintage’ con Sara Calzoni, Alessia Finistauri, Elisa Garbini, Francesco Fogu, Alessio Fioroni che, sommando l’età di tutti, è risultata la formazione più navigata con un totale di 235 anni, gran parte trascorsi sui campi da gioco. A livello individuale i premi più importanti, il miglior giocatore del torneo è risultato Michele Fongo, mentre è stata eletta migliore giocatrice della manifestazione Giada Modugno. Sono stati assegnati infine anche diversi riconoscimenti a livello individuale, alcuni molto simatici per testimoniare lo spirito della manifestazione. La cerimonia delle premiazioni è stata curata da tutto il gruppo organizzatore composto dagli storici amici di Silvia. Da sottolineare la grande mole di lavoro svolta dallo staff arbitrale del Csi Perugia formato da Roberto Guerra, Bishara Shahin e Carolina Kovalchuk che hanno consentito di svolgere al meglio il tabellone delle gare sotto i cocenti raggi del sole, con enorme professionalità. Una competizione particolare perché i fondi raccolti in questa occasione saranno destinati a sostenere il progetto ‘Adotta un Ricercatore’ lanciato da Aucc (Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro). Durante la maratona di partite che hanno caratterizzato la due giorni di schiacciate gli amici hanno voluto omaggiare la famiglia di Silvia Garzi di alcuni doni, tra cui la maglia celebrativa dell’evento. Ringraziamenti, infine, anche per i gestori dell’impianto Gianni Giannetti ed Andrea Giannetti che hanno messo a disposizione tutta la loro professionalità in un palcoscenico di notevole fascino.