Una contestazione senza perecedenti a Perugia nei confronti del presidente Santopadre

12.03.2021 22:49 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Una contestazione senza perecedenti a Perugia nei confronti del presidente Santopadre

Quella di oggi è stata una giornata di estesa contestazione a Perugia al presidente del club biancorosso Massimiliano Santopadre, che riportiamo per dovere di cronaca ed anche perchè tutta la città in queste ore ne sta parlando. A promuoverla gli ultrà della Curva Nord, che hanno appeso una quindicina striscioni in varie zone strategiche della città ed in alcuni luoghi simbolo anche sul piano culturale. La foto che pubblichiamo è relativa allo striscione appeso alla Fontana Maggiore in Piazza IV novembre, nel cuore dell'acropoli. Una protesta che sta diventando sempre più pesante, ancor di più dopo la sconfitta a Padova e il pareggio a Cesena. Tra società e tifoseria organizzata ormai c'è una frattura insanabile, resa ancor più vivace ed aizzata (secondo le più comuni regole della comunicazione) dal silenzio totale e per certi versi incomprensibile in questa stagione da parte dello stesso Santopadre (l'unica volta che ha reso pubbliche dichiarazione è stato in occasione della commemorazione di Paolo Rossi allo Stadio Curi, quindi in ben altro contesto).