E' il giorno di Perugia-Vis Pesaro: punti pesanti in palio per la svolta verso l'alta classifica

25.10.2020 15:29 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
E' il giorno di Perugia-Vis Pesaro: punti pesanti in palio per la svolta verso l'alta classifica

Una gara che tanto può dire sul futuro e sulle ambizioni dei due club, Perugia e Vis Pesaro si affrontano allo stadio "Renato Curi" nel settimo turno del campionato di Serie C. Per entrambe la necessità dei tre punti per non lasciar sfuggire i rispettivi obiettivi: se infatti gli umbri vogliono vincere per esultare davanti al proprio pubblico e soprattutto agganciare le squadre in vetta alla graduatoria, dall'altra parte c'è necessità di svoltare in classifica e puntare e risalire la china visto che al momento ci si trova praticamente in zona play out, sicuramente non proprio il massimo per il prosieguo del campionato.

Il Perugia è partito col pareggio interno con il Fano, per di più in rimonta, partendo dallo 0-2 e che ha portato al 2-2 finale firmato da Kouan e Melchiorri. Successivamente la vittoria in trasferta con l'Arezzo che tanto ha fatto sperare per il futuro degli umbri. La sconfitta col Cesena alla terza giornata, ed il completo tracollo con il Mantova solo tre giorni dopo l'ha detta poi lunga sul momento che stava attraversando il club. La svolta è arrivata con la Fermana che ha firmato il ritorno alla vittoria e nel turno infrasettimanale infine mister Caserta ha portato i suoi ad imporsi sul Legnago in trasferta. Ora c'è la possibilità, tra le mura amiche, di mettere in fila un tris di successi che rialzerebbe le ambizioni del Grifo Perugino. In particolar modo sarebbe fondamentale mantenere la porta inviolata per la terza partita consecutiva e di conseguenza dimostrare di aver raggiunto quella maturità che sembra esser mancata nelle prime uscite di campionato. Per Caserta quindi la prova del nove per conquistare definitivamente il cuore dei tifosi umbri che dopo la partenza ad handicap, sono pronti a dargli una nuova chance per affrontare al meglio il campionato.

Dall'altra parte la Vis Pesaro è un cantiere al momento aperto, con Galderisi che oltre al campo deve pensare alle dichiarazioni di Puggioni, il quale ha dichiarato di essere stato fortemente offeso dall'allenatore del club. Successivamente il comunicato della società, che ha preso le parti del mister, non ha spento al momento le polemiche, sono comunque accese e che hanno portato in conferenza stampa a riprendere l'argomento. Galderisi ha cercato di deviare, provando a dirottare il discorso sulla partita, una gara fondamentale e che tanto dirà sulle reali capacità di una squadra chiamata a reagire in seguito al k.o. incassato contro la Triestina. Uno 0-1 che in molti hanno definito "ingiusto" per come arrivato, siccome la squadra di casa non ha sdegnato, ed in alcune occasioni, sembrava addirittura poter passare in vantaggio. In ogni caso la classifica parla chiaro con una sola vittoria all'attivo, 2 pareggi e ben 3 sconfitte. C'è bisogno ora di "rimettersi in carreggiata", affinché non si venga risucchiati per tutto l'anno nella lotta per non retrocedere. Un lusso che non può permettersi il club.

QUI PERUGIA - Per la squadra di casa non ci sarà Negro che è uscito anzitempo dalla rifinitura per un problema all'adduttore. Di conseguenza, nel 3-5-2 imbastito da mister Caserta, tra i pali c'è Fulignati, mentre nella linea a tre spazio a Rosi, Angella e Monaco. A centrocampo invece sulle fasce a svolgere la doppia fase ci sono Elia e Crialese con Moscati a gestire il gioco nella zona nevralgica del campo. Nel ruolo di mezz'ala ecco Falzerano, in ballottaggio con Sounas, e Dragomir. Per quanto riguarda l'attacco ci sarà il duo formato da Murano e Melchiorri. A loro il compito di scardinare la retroguardia avversraia.

QUI VIS PESARO - Galderisi oltre ad render noto che tra i calciatori convocati non figura Puggioni, ha annunciato le assenze di D'Eramo e Lelj. In campo si scende con un 3-5-2, speculare alla formazione di casa. Tra i pali c'è Bastianello, con la retroguardia che vede Gennari, Brignani e Stramaccioni. Dovranno quindi in tutti i modi i perni difensivi cercare di aiutare Bastianello a manetenere la porta inviolata. A centrocampo spazio a Eleutieri e Giraudo sulle fasce mentre in mezzo al campo ecco Benedetti, Pezzi e Gelonese, chiamati a stoppare sul nascere le manovre avversarie. In avanti invece coppia d'attacco formata da De Feo e Marchi.

PERUGIA (3-5-2): Fulignati; Rosi, Angella, Monaco; Elia, Falzerano, Moscati, Dragomir, Crialese; Murano, Melchiorri. A disp.: Baiocco, Bocci, Cancellotti, Sgarbi, Negro, Favalli, Tozzuolo, Sounas, Konate, Vanbaleghem, Lunghi, Bianchimano. All.: Caserta 

VIS PESARO (3-5-2): Bastianello; Gennari, Brignani, Stramaccioni; Eleuteri, Benedetti,  Pezzi, Gelonese, Giraudo; De Feo, Marchi. A disp.: Bianchini, Farabegoli, Nava, Ejjaki, Tessiore, Lazzari, Pannitteri, Blue, Marcheggiani, Cannavò, Ngissah. All.: Galderisi

Arbitro: Federico Fontani della sezione di Siena (Massimo Salvalaglio della sez. Legnano e Riccardo Vitali sez. Brescia - IV uomo Stefano Nicolini della sez. Brescia)