"Arriverò a Perugia per il derby con l'elicottero, ma non so se è meglio vincere... l'ultima volta poi siamo retrocessi"

19.12.2021 07:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Arriverò a Perugia per il derby con l'elicottero, ma non so se è meglio vincere... l'ultima volta poi siamo retrocessi"

“Il derby? Per me è una partita come tutte le altre. Abbiamo altri problemi, la Ternana è 12° a poche lunghezze della zona retrocessione”. Stefano Bandecchi torna a catalizzare su di sé le attenzioni a poche ore dal derby. Il Presidente è stato il protagonista indiscusso della trasmissione “L’Anticipo” di UmbriaTv, condotta da Marco Taccucci e Pietro Cuccaro.

Sul progetto di stadio-clinica a Terni, il presidente della Ternana ricorda che il progetto “costa oltre 300 mila euro” e che “la Regione ha dato il suo assenso al progetto in sede di conferenza di servizi comunale, per far andare avanti l’operazione così come previsto dalla legge. Mi fa ridere che ad un certo punto qualcuno si dimentichi di questa”.

Ma è la partita di domani a tenere banco. A proposito, Bandecchi gioca sempre con l’ironia e risponde così alle domande “Sono un po’ scaramantico, l’ultimo volta siamo retrocessi in B dopo aver vinto. Non so cosa mi devo aspettare, non so se devo pregare per vincere o magari perdere per vincere altro. Auguro al Perugia di arrivare 2°”. Impossibile poi non parlare di rapporti visto e considerato che l’ultima volta che le due società si sono incontrare, al Liberati la scorsa stagione per la finale di SuperCoppa lo scorso 22 maggio, il numero uno del club rossoverde spiega: “Non ho nessun rapporto con loro, non mi hanno salutato quando sono andati via a Terni. Santopadre? Non ho bisogno di incontrarlo in segreto, la mia porta è sempre aperta. Nell’ultimo derby, se avessi perso, avrei messo le medaglie al Perugia. Lui non è nemmeno passato a salutare. Se domenica perderemo farò i complimenti e lo saluterò. Anche il sindaco di Perugia”.

Impossibile non tornare su quell’ultimo derby al “Curi” con Bandecchi che afferma “è una storia a sé: nel 2018 eravamo sfasciati e siamo retrocessi malamente, ma lo vincemmo”.  Un passaggio il Presidente lo fa anche sulla classifica attuale della sua Ternana “Il calcio dice sempre la verità e quindi è quella che ci meritiamo. Non sono soddisfatto, potevamo andare meglio; ma sono consapevole che abbiamo 16 nuove persone nel gruppo squadra. Sono sicuro che a fine campionato la Ternana non avrà questa posizione. Domenica prenderò l’elicottero e andrò a Perugia” la seconda, invece, riguarda la sua Ternana “quando gioca allegra e serena dà il meglio di sé, in campionato siamo stati troppo tesi. Il pesce puzza dalla testa e si vede sono il primo a sbagliare qualcosa nella gestione: il Perugia in questo momento è momentaneamente più forte e dobbiamo giocare al meglio per tentare di non perdere altrimenti il campionato si mette male. C’è necessità di portare a casa almeno un punto. Voglio portare la Ternana in serie A e stiamo perdendo tempo ad essere in questa posizione. Venderò quando l’avrò portata nella massima serie, abbiamo già perso troppe partite”. Infine una curiosità, il monte ingaggi della Ternana ammonta a “14 milioni di euro”.