Soddisfazioni per il Sakura Judo Ponte San Giovanni dal tricolore di Riccione

28.11.2023 09:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Soddisfazioni per il Sakura Judo Ponte San Giovanni dal tricolore di Riccione

E’ stato un fine settimana di successi, quello del 18-19 novembre, per il Sakura Judo di Ponte San Giovanni, che a Riccione ha conquistato, per la quarta volta consecutiva (fatta eccezione per il 2020, non disputato causa Covid), il titolo di Campione Nazionale di Judo Assoluto dell’ente di promozione Csen. Una vittoria importante, in una cornice, il Play Hall di Riccione, addobbata a festa e perfettamente organizzata dal team del Settore Judo Nazionale coordinato dal Maestro Franco Penna (responsabile nazionale del settore Judo dello Csen), dal Maestro Roberto Fortunati (responsabile organizzativo del settore Judo dello Csen). Il tutto per un evento che ha portato 1400 atleti provenienti da tutta Italia, e di tutte le età, a confrontarsi sui tatami riccionesi. A spuntarla su tutte le pretendenti, 127 squadre, è stato il Sakura, che dopo aver chiuso al quarto posto la classifica dedicata alla giornata di sabato, dove i protagonisti erano stati dapprima i giovanissimi (Under 12), e poi gli Esordienti (Under 13 e Under 15), con 68 punti, nella giornata di domenica, in cui protagonisti sono stati i Cadetti (Under 18), gli Under 23, i Senior (Under 35) e i Master (Over 35), ha recitato la parte del leone, conquistando ben 240 punti per un totale di 308, ben 120 lunghezze sulla seconda classificata. Un momento, come sempre, emozionante quando il Maestro Penna ha consegnato nelle mani del maestro Roberto Sabatini (che 42 anni fa ha fondato il Sakura) le coppe che hanno sancito questo importante e storico risultato, portando a Ponte San Giovanni anche un totale di 11 medaglie d'oro, 15 d'argento, 11 di bronzo e 3 quinti posti. Una vittoria, quella perugina, che è lo specchio di un lavoro di unità e di compattezza di un gruppo esteso ed omogeneo, di cinture di tutti i colori e atleti di tutte le età citate, non a caso, anche tutto il corpo insegnanti è salito sulla materassina conquistando il podio e i punti necessari per agguantare il successo. Proprio per questo, il settore Judo Csen Nazionale ha omaggiato il Sakura con una targa da destinare alle sole Eccellenze nazionali, e che è stata condivisa con sole altre 4 società. Ancora una soddisfazione, in un 2023 che ha visto l’attività della società ponteggiana andare al massimo, e che vede uno staff tecnico ingrandirsi ed arricchirsi con anche nuove proposte di allenamento ai propri soci, come l’ultima novità, dopo il successo dell'oramai storico JuDonna, del corso riservato agli Over40.

"Questo successo è la ciliegina sull'attività del 2023 - commenta il Maestro Sabatini - che per noi è stato foriero di soddisfazioni. Voglio ringraziare il Maestro Penna e tutto il suo staff per l'ottimo lavoro e la fiducia che hanno in noi, ed ovviamente un grazie enorme ai ragazzi che si sono messi in gioco, e al Cus Perugia e al Judo Club Foligno con i quali portiamo avanti dei progetti di crescita comune oramai da anni". Soddisfatta per il risultato tutta la dirigenza composta proprio dal maestro Sabatini, dal presidente Daniele Calzoni, da Andrea e Antonio Liotta, Gianni e Roberto Mastriforti, Michele Baldassarri, Federico Sabatini e Luciano Todini.

Tutti i partecipanti all'impresa

Primo posto: Chiara d’Antonio, Giulia Bellucci, Dante Ceccaroni, Letizia Mencarelli, Michele Baldassarri, Federica Faraone, Luca Simone, Brunon Zdzitowiecki, Francesca Sabatini, Virginia Brunori, Demetrio Strappini.

Secondo posto: Imran Gastashev, Filippo Capoccia, Federico Sabatini, Eugenio Matteucci, Manuel Palermo, Matteo Finocchi, Eduardo Picciolini, Lorenzo Bruni, Noemi Poponesi, Maddalena Cocco, Lucrezia Rinalducci, Federica Fioriti, Camilla Giovi, Samuele Vitali, Francesco Macone.

Terzo posto: Anita Alunni, Ana Lara Ercolani, Tommaso Maglio, Federico Cardoni, Edoardo Mastriforti, Alessio Prota, Alessandro Davoli, Daniele Calzoni, Francesco Brunori, Shamil Khamitov, Matteo De Fazio. 

Quinto posto: Andrei Amarandi, Serena Poli, Vittorio Massimilla, 

Dal settimo posto: Sebastian Berheciu, Filippo Soresi, Natan Zdzitowiecki, Luca Panciroli.

I podi dei Giovanissimi

Primo posto: Gabriele Mastriforti, Matilde Rossi.

Secondo posto: Giovanni Perari, Ettore Boggian, Mattia Gagliardoni.

Terzo posto: Gabriele Ancellotti, Melissa Ricciarelli, Gioele Tomassoni, Leonardo Persichetti.