Scelta fatta: la panchina del Perugia passa da Alvini a Castori

04.06.2022 08:20 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Scelta fatta: la panchina del Perugia passa da Alvini a Castori

Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che dopo aver preso atto che sarebbe stato inutile trattenere un allenatore con la testa in serie A, il Perugia ha trovato un’intesa con la Cremonese per procedere con l’accordo per liberare Massimiliano Alvini. Il club del presidente Santopadre sarà risarcito (si parla di mezzo milione di euro) dal club neo promosso in A e non si escludono anche soluzioni future in chiave mercato, svincolate dall’indennizzo. Il tecnico di Fucecchio, che non ha esperienze nella massima serie, potrebbe anche chiedere un giocatore al Perugia: Sgarbi e Kouan sono due profili che potrebbero essere appetiti dal tecnico dopo la stagione che li ha visti protagonisti. Non resta che attendere. A Cremona ipotizzano che la firma dell’allenatore ormai ex Perugia (nella sostanza anche se non nella forma) possa avvenire nelle prossime ore, già oggi, la società lombarda metterebbe sul piatto un contratto biennale con l’obiettivo di salvare la squadra che torna in serie A dopo 26 anni.Il Perugia ha incassato questa delusione ed è pronto a ripartire. Resta la consolazione di aver fatto ancora una volta un buon lavoro, visto che gli allenatori al termine della stagione hanno sempre grande appeal e vengono corteggiati con grande insistenza. Stavolta c’è l’attenuante della massima categoria, un treno che Alvini non voleva assolutamente perdere. Ora scatta la missione nuovo allenatore per la prossima stagione. Il Perugia stavolta potrebbe andare sul sicuro: la società di Santopadre ha deciso di puntare su Fabrizio Castori. Uno che in comune con Alvini ha la lunga gavetta, ma a differenza del tecnico toscano ha pure due promozioni in serie A, con Carpi e Salernitana. In totale fanno dieci promozioni dalla terza categoria alla massima serie. Castori è stato già contattato dal Perugia e ha dato al Grifo la disponibilità a parlare del progetto biancorosso. Ovviamente solo quando sarà chiusa la questione Alvini.