Oggi si decide il futuro di Goretti e Pizzimenti al Perugia? Incontro con Santopadre per programmare il futuro

18.08.2020 09:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Oggi si decide il futuro di Goretti e Pizzimenti al Perugia? Incontro con Santopadre per programmare il futuro

Poche ore per decidere. Per fare il punto della situazione e ripartire. Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che per mettere un punto e tirare una linea, oppure dare continuità. Il presidente Santopadre anche ieri, attraverso un messaggio sui canali ufficiali, ha ribadito la sua volontà di restare in sella, al comando della società di Pian di Massiano. Nonostante la forte contestazione della piazza, nonostante i malumori culminati nell’ultima stagione, Santopadre va avanti. Prima cita Churchill «Alcuni vedono una società di calcio come una tigre feroce da uccidere, altri come una mucca da mungere, pochissimi la vedono come è in realtà: un robusto cavallo che traina un carro molto pesante», poi aggiunge «Spingere forte sulle gambe e continuare a trainare è l’unica cosa che in questo momento posso fare… e lo farò!». Continuità o rivoluzione? Il presidente biancorosso nelle prossime ore si ritroverà intorno a un tavolo con Roberto Goretti (un anno di contratto) e Marcello Pizzimenti (2 anni di contratto). Si parlerà di futuro e le strade sono due: continuare o dirsi addio. Tra Santopadre e Goretti inquesta stagione ci sono stati diversi momenti di scontro, il dirigente in queste settimane ha rimandato al mittente diverse offerte per tentare di salvare il Perugia. Con la salvezza, il dirigente avrebbe anche potuto lasciare (la voce del Lugano non è infondata), ma la retrocessione è un dramma sportivo che Goretti vorrebbe riscattare subito. Nel caso in cui le parti dovessero arrivare a stringersi nuovamente la mano (appianando quindi tutte le questioni sorte in questo campionato), il dirigente sarebbe propenso a ripartire con Massimo Oddo in panchina. L’allenatore ha ancora un anno di contratto, in serie C sarebbe comunque un nome importante, ma soprattutto visti i tempi stretti (il campionato prende il via tra meno di un mese), conosce già buona parte della rosa e avrebbe già in mano la situazione, visto che tra due settimane circa le società dovranno ritrovarsi per iniziare a preparare la nuova stagione. Ma spetterà a Santopadre decidere se dare seguito all’ultima gestione, oppure dopo anni anche di grandi soddisfazioni (vedi la promozione in B), chiudere e aprire nuove porte. Domani il presidente biancorosso farà il punto della situazione con Roberto Goretti, nel caso in cui dovesse decidere di cambiare, ci sarà anche da trovare l’allenatore giusto per tentare l’immediata risalita. Santopadre potrebbe ragionare sulla possibilità di fare ua rivoluzione dopo l’epilogo della stagione. Ma sono diversi i punti da prendere in esame, soprattutto ci sono da considerare i tempi strettissimi. Per quanto riguarda la rosa, invece, ci sono alcuni giocatori che saranno ceduti, perché hanno mercato e perché hanno ingaggi importanti per la categoria, ormai fuori portata della società di Pian di Massiano che dovrà disputare il campionato di serie C. Tra i giocatori vicini all’addio ci sono Gyomber (che ha già ricevuto offerte) e Angella. Da valutare invece la posizione di Rosi, mentre va verso la conferma l’attaccante Federico Melchiorri.