L'intricata vicenda del castiglionese Riccardo Capecchi, che non può lasciare il Perù per tornare in Italia

07.07.2020 18:45 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
L'intricata vicenda del castiglionese Riccardo Capecchi, che non può lasciare il Perù per tornare in Italia

E' una vicenda davvero intricata. Una serie di circostanze quanto mai sfavorevoli e così Riccardo Capecchi è ancora a Lima. Il castiglionese arrestato in Perù perché accusato di traffico internazionale di droga, non può lasciare il paese mentre attende di essere prosciolto. Ma tra rinvii e lockdown l’accusa peruviana avrebbe chiesto di riaprire il caso malgrado la richiesta di archiviazione depositata dal magistrato titolare del caso, per rivalutare il coinvolgimento del ragazzo che sa sempre si dichiara estraneo alla complicata vicenda. Un nuovo magistrato avrebbe sollevato questioni di procedura, tali da ipotizzare una riapertura del caso, ora che in teoria sarebbe stato solo ad un passo dalla conferma del giudice del proscioglimento dalle accuse, per quel sequestro di cocaina trovata in un camper che era stato intestato al Capecchi. Il fotografo pensava di realizzare un reportage in Sudamerica, invece sarebbe stato incastrato in una faccenda che gli è già costata mesi di carcere.