Che successo! Maurizio Mastrini da Panicale al Curi, da New York ed ora in Vietnam!

27.11.2023 16:07 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
Che successo! Maurizio Mastrini da Panicale al Curi, da New York ed ora in Vietnam!

Sta conoscendo un successo a livello globale. La sua musica sta conquistando il mondo. Lui è il “pianista scalzo che suona al contrario” e dopo aver conquistato nei giorni scorsi New York ora è in partenza per il Vietnam. Grande successo internazionale e tante emozioni per Maurizio Mastrini, l’artista perugino che martedì sera si è esibito alla Carnegie Hall, uno dei teatri più ambiti al mondo, affiancato da uno dei gruppi strumentali più importanti degli States, la New York Chamber Players Orchestra diretta dall’italo americano Giacomo Franci. Il pubblico ha avuto la possibilità di ascoltare il programma del progetto “Baci” che il compositore ha scritto per il centenario del celeberrimo cioccolatino perugino, che lo ha visto testimonial nel 2022. Nella composizione del brano “Baci“, che dà il nome al nuovo album e ne fa parte, Mastrini ha tradotto in note musicali le lettere della parola più romantica di sempre, riprendendo la sperimentazione eseguita da Robert Schumann e utilizzando la notazione internazionale. A New York Mastrini è stato acclamato dalla platea che ha accompagnato con scroscianti applausi l’esecuzione dei suoi brani. Una sfida vinta e un'indiscussa consacrazione per il musicista celebre per il talento e l’estro ma anche l’attitudine alle sfide, salito agli onori della cronaca nel 2009 come l’unico pianista al mondo che suona al contrario partendo dall’ultima nota verso la prima e diventato un “fenomeno” a livello internazionale, popolarissimo sul web – oltre 42 milioni di ascolti solo su Spotify – e forte di oltre 860 esibizioni in giro per il mondo, in tutti i continenti, per le più prestigiose associazioni mondiali e nei teatri più importanti.