Squadre dilettanti mettetevi comode: sino al 15 ottobre (come minimo) non si inizia a giocare!

05.08.2020 22:57 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Squadre dilettanti mettetevi comode: sino al 15 ottobre (come minimo) non si inizia a giocare!

In Umbria la scadenza delle iscrizioni ai campionati di Eccellenza e Promozione, inizialmente prevista per martedì 18 agosto, è stata posticipata a lunedì 24 agosto. Il tutto perché, di fatto - come scrive Eccellenzacalcio.it - è praticamente impossibile che i campionati possano riprendere prima del 15 ottobre, dopo la proroga dello stato di  emergenza da parte del Governo. Circostanza palesata anche ieri, durante il Consiglio federale, dal presidente della Figc Gravina che ha evidenziato le sue perplessità sulla ripresa a breve del calcio dilettantistico. La domanda di fondo è sempre la stessa. Di quale protocolli bisogna tenere conto? La responsabilità dei presidenti di società decadrà nel momento in cui, anche nel caso di un contagio da Covid, la società dimostri di essersi attenuta scrupolosamente a tutte le disposizioni. Ma, appunto, quali sono tali disposizioni? Il protocollo in uso in questo momento fra i professionisti è inapplicabile fra i dilettanti per una serie di motivi. Dai costi dei tamponi, all’impiego di personale, composto da medici e addetti ai controlli. Ripartire, ad esempio, a porte chiuse, senza pubblico e con l’obbligo, fra gli ammessi all’impianto, di misurazione della febbre e di registrazione delle presenze, che senso avrebbe? La sensazione è che per almeno altri due mesi, fra i dilettanti, non si potrà parlare di calcio giocato, tanto che anche il via del campionato di serie D potrebbe slittare. Le iscrizioni al campionato di Prima categoria scadranno il 27 agosto, quelle al campionato di Seconda categoria il 1° settembre.